Un-du-tri e modi impacciati dei crucchi


"Io cambio lavoro come cambiano le stagioni".Questa frase non è mia,l´ho sentita una volta in un film,non ricordo quale e mi piacque molto sembrava che me l´abbiano cucito addosso.
Questa rubrica "lavoro" non vuole offendere nessuno,nè tantomeno offendere i tedeschi,ma è solamente un modo con cui io faccio ironia su quello che mi è successo in Germania nel campo del lavoro (gastronomia).
Cosa mi è successo oggi? Continua a leggere.

Mi sa che il post di ieri ha fatto cilecca,ma che cosa vuoi che ce ne importa dei bambini tedeschi che vanno nel bosco o ai giardini a trovare le uova e i conigli che hanno nascosto i loro genitori! Ieri e´ stata una giornata da dimenticare lavorativamente parlando, pioggia fitta a catinelle per tutta la giornata gli unici clienti russi, una manciata di americani, qualche tedesco e anche qualche italiano.Per il resto mi sono dovuta subbire come al solito Mirtilla malcontenta e sei ore infreddolita davanti al bancone gelati dove il freddo si infilava nei punti piu´ inpensati.
In questi anni che ho lavorato  a stretto contatto con  le persone,ho potuto constatare"dei modi impacciati"come dicevo qualche settimana fa´ a Kisal amica di sventura dello stesso lavoro.
I modi impacciati del tedesco.
Avete presente la famigliola di domenica che si ferma in gelateria a prendere un gelato?Si  tutta la famiglia,una famiglia media tedesca,e´  formata da mommy babbo e tre figli (tanto lo Stato tedesco paga fino al diciottesimo anno per cui niente TV a letto presto a procreare).  Ordinano,vengono serviti e da qui incominciano i guai. Il figlio maggiore paga da se´,la mommy paga per lei e per i due pargoli, il babbo bacchettone paga solo il suo di gelato! (ma vi pare che un marito non paga il gelato alla sua famiglia?)
Una coppia di anziani che hanno ormai capito tutto dalla vita si accingono al bancone prendono il gelato e paga l´uomo anche per la moglie,se avranno beni in comune o non in comune poco importa loro,hanno capito che bisogna dividersi tutto,gioia dolori e anche piccole spese.
Coppia di teenagers  qui e´ variabile ,ma spesso sono  le ragazze a pagare il conto.(????)
Single (uomo donna che sia) impacciatissimi! Magari stanno mezz´ora in coda arrivano al banco ordinano, e poi devono cercare dentro la mega-borsa o zaino che sia " il portafoglio" prendere i soldi,aspettano il resto mentre il gelato in pieno agosto si lascia andare,rimettono in borsa il portafoglio e con il gelato semi sciolto si avviano. Una nota dolente per gli uomini,mai visti cosi´ impacciati, stessa trafila prendono i soldi,ma dico gia´ che fai la fila non ti puoin mettere i soldi in mano? Poi magari in molti adottano la mossa  azzardata " cono in orizzontale" per mette le monete del resto nel portafogli, con il cuore in gola che quel gelato possa cadergli e te ne tocca farne un´altro perche´ il cliente ha sempre ragione,ma mica quelle palline vengono incollate con l´attack al cono,porcapupazza, qualcuno vuole che gli metti anche il resto dentro al portafogli come se avessero nelle mani un palo della luce e non un gelato.
Stranieri un capitolo a parte:
Giapponesi- mezz´ora a sciegliere,caciara da ultimo grido,e tu mezz´ora con lo sguardo da ebete e qualche sbadiglio e ti accingi nel tuo inglese storpiato "corn "o "cup" nel senso sbrigate che me so gia´ rotta.
Russi non parlano ne´ inglese ne´ tedesco ne´ altre lingue tranne che solo russo  e pretendono che tutti capiscano , poi magari ti indicano la vaniglia pero´ effettivamente volevano il cioccolato, gli cambi la pallina,ma avevano voglia di limone.Evaffandomo!
Americani "How are you" bene grazie,ma ci conosciamo? Du you speak Englisch ? Ed io rispondo yes small! Non ho mai capito perche´ pretendono che tutti sappiamo parlare inglese, poi alla fine per due pallette di gelato non ci vuole mica la laurea.
Spagnoli sono i piu´ spassosi, fanno un casino simili agli italiani,al caos che ti creano davanti al bancone, poi alla fine prendono pagano e ti lasciano anche la mancia.
Gli italiani, una nota dolente purtroppo.La nuova generazione in confronto a tutti i ragazzi del mondo sanno poco le lingue, incominciano con un inglese stentato,poi si aiutano a gesti, un du, tri palli´ o pallette o chiudono pollice ed indice per formare un cerchio,nun se´ po vede´. Alla fine gli parlo in italiano ed incominciano,ma parli bene italiano, si in effetti sono italiana,ma va`??
Questo lavoro alla fine ti movimenta la giornata e gia´ appena un cliente si avvicina al banco incomincio dalla faccia  a capire di che nazionalita´ e´.

̈ωαηeSìα ̈♡♡
PRINT RECIPE

15 commenti

  1. ahahahaha che bello questop racconto in visione sociologica mi piace
    tesoro scusami se non ho ancora spedito, ma ho avuto problemi con salute mia e dei pargoli ho avuto anche poco tempo per il blog, mi spiace ma tranquilla che ti spedisco tuttocon qualche sorpresina in più, anzi se ti serve qualcosa di particolare che li non trovi fammi sapere che te lo spedisco volentieri baci

    RispondiElimina
  2. Ciao, grazie per essere passata....ah i gelati, conto di farmi una scorpacciata al rientro, complice la bella stagione!!!Ho assistito ad una scena spassosa a Sirmione, due inglesi che chiedevano 2 bowls e cercavano affannati la parola italiana: gli altri avventori della gelateria li hanno aiutati "due palle!"

    RispondiElimina
  3. Sei uno spasso quando descrivi queste scene, di certo sei abituata a vedere di tutto, ti passa davanti un microcosmo di situazioni. Per un periodo ho lavorato in un bar e c'erano di quelle persone che ti domandavi se potessero esistere davvero, scene irreali per quanto assurde. Quella del portafogli è cosa comune ovunque, mi trovavo a reggere una brioche per tempi indeterminati, fino a che il tipo o la tipa trovava il portafogli e ora che contava tutte le monetine e si prendeva l'eventuale resto io ormai mi ero mummificata con questa brioche in mano e mi chiedevo perchè, dato che comunque erano in fila, non si attrezzavano prima, frugando nelle tasche o nella borsa, tenendo così in mano i soldini.
    La scena della famiglia tipica che devono essere in tre a pagare mi fa orrore, il fatto che il figlio maggiore voglia pagarsi il gelato da sè può anche passare, magari ci tiene a farlo per una questione sua di orgoglio, ma mi sembra assurdo che la moglie debba pagare per sè e per i figli piccoli, mentre l'uomo si paga solo il suo, ma che è!!!!! A volte quando andiamo al bar a fare colazione capita che sia io a pagare, magari Luca si sta leggendo il giornale e io intanto pago, ma solitamente è lui che passa alla cassa, poi come dice lui, tanto la cassa in casa è pressochè unica, figurati se si sta a sindacare su un gelato o su una colazione, già mi andrebbe tutto di traverso. A quanto vedo gli anziani per fortuna sono più saggi!
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  4. @MammaPapera
    Tranqui non preoccuparti per cosi´ poco ^^
    @Elga
    Eh si noi italiani in questo siamo molto espiciti "du palle" :)
    @Sabrina and Luca
    Per carita´ Sabry anche noi abbiamo cassa unica e paga lui od io e´ la stessa cosa,ma qua e´ una questione di avere casse separate, qui quello che mio e´ mio quello che suo e´ suo. Orribile in questo noi italiani siamo di un altra pasta ^^

    RispondiElimina
  5. non ci credo....quella del padre che non paga il gelato per moglie e figli mi ha lasciato senza parole!

    RispondiElimina
  6. A me capitavano pochi italiani, e quelli che mi sono capitati mi hanno proprio chiesto direttamente "Sei italiana?". Quindi ci siamo capiti al volissimo.
    I tedeschi non sono proprio timidi e indifesi. Sono perditempo. Io la vedo così.
    Vedono l'acquisto e la scelta del gusto di gelato come una roba importantissima...
    Una volta sono arrivati un bimbo con i nonni al banco. Il piccolo voleva il Blu. Il nonno suggeriva la nocciola, la nonna ancora un altro gusto... e per un quarto d'ora hanno fatto la finta di scegliere un gusto, salvo poi dire "no no no, quell'altro!!"... alla fine la nonna voleva far prendere la malaga al piccolo.
    Malaga, quella con il liquore.... uttio......
    Io stavo lì a contarmi i capelli, a guardarmi le doppie punte, a pulire il bancone... a contare la tabellina del tre e del quattro tra me e me.......

    RispondiElimina
  7. Ah, volevo dirti che lo stile attuale del blog è stupendoso, sai?? :) brava brava, bell'aria primaverile!!

    RispondiElimina
  8. Immagino tutte le varie situazioni, sei troppo divertente!
    Sue.

    RispondiElimina
  9. @Melie
    Sotto questo punto di vista secondo me il maschio tedesco e´ un po´ tirchio!
    @Kisal
    Grazie Kisal!!!^^
    @Sue
    Viverli e´ tutt´altra cosa, a volte non sai se ridere o piangere ^^

    RispondiElimina
  10. ma davvero?
    è surreale! ma anche molto simpatico ihihihihi

    baciotti

    RispondiElimina
  11. Io trovo che se la ragazza paga il gelato non c'é nulla di male, anzi a me farebbe tenerezza. O la paritá c'é solo quando si vogliono altre cose che fanno comodo?

    RispondiElimina
  12. @Rossella
    Si anche secondo me non e´ molto bello, poiche´ loro hanno proprio casse separate ^^
    @Grissino
    La parita´ non e´ questa, una coppia sposata dovrebbe dividersi tutto.Allora secondo te chi pensa alle spese per i figli? A meta´ ciascuno? Ma dai su.....!!!!

    RispondiElimina
  13. mi piace questa carrellata di persone strane :-))) ma io penso che anche qui siamo ben forniti credimi :-))) baci

    RispondiElimina
  14. maddaaaai certo che tra i single teteschi ya e gli italiani dita a cerchio se la giocano bene a chi è più imbranato! Il lavoro col pubblico ti fa diventare un'esperta in scienze socio-antropologiche! Confermo!

    RispondiElimina
  15. @Ely
    Per carita´ Ely,ma mai come qua :D)))
    @Nina
    Alcune giornate sono da spasso ^^

    RispondiElimina

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

© WANESIAMaira Gall