Sopralluogo


Ieri ho preso tanto di quel freddo al lavoro combattendo solo con pochi turisti che si azzardavano a prendere il gelato.I russi sono delle persone molto ermetiche si avvicinano al banco parlando a ruota libera "...skwy...skwo..."
Entschuldigung Sprechen Sie andere Sprache? ma niente da fare non capiscono non parlano nessuna altra lingua ed e´ meglio che si esprimono a gesti piu´ che sborbottare la loro lingua sonora.Prendono una pallina di gelato,non di piu´ ieri il freddo era talmente pungente che neanche un eschimese avrebbe mangiato un gelato.Poi una manciata di lolite giapponesi abbastanza spumeggianti e sonore che hanno sul viso l´espressione goduriosa di chi non ha mai visto nulla di vero simile. Menomale che parlano l´inglese senno´ eravamo messi davvero male ieri. E poi quattro ore a gonfiarmi di solo freddo a parte l´aria fredda che saliva dal bancone frigorifero,che mi faceva apparire un stoccafisso messo sotto sale e lasciato a ventilare per essiccarsi.
Oggi sono libera e anche se il cerchio alla testa non mi lascia,pero´ sapere che hai un giorno di riposo e´ gia´ rincuorante di per se´.Ma stamattina  a svegliarmi sono stati i controllori del collocamento. Avevo parlato che sto facendo delle pratiche per avere un sussidio,ebbene si in Germania la parte burocratica e´ davvero efficente quando ti dicono che passano trenta giorni, sono trenta e ne uno meno ne uno in piu´. Sembra che la domanda mi e´ stata accettata, ma devono assicurarsi che tutto quello che ho messo per iscritto corrisponde a verita´ cosi´ vengono a farti un sopralluogo. Proprio stamattina. Da  premettere che abbiamo il suono del citofono simile a quello del campanello della porta di entrata, sicche´ ogni volta che suonano, pensi che siano alla porta e viceversa e fai delle vere e proprie figuracce. Stamattina appena sveglia suonano alla porta,ma me ne frego di prima mattina puo´ essere qualcuno che sbaglia per andare dal vicino di sopra o qualcuno che lascia i giornali. Mi diriggo come un automa verso la macchina del caffe´ e dinuovo "priiiiiiiiiiiiii...." con il cacchio che ti apro uomo dei giornali, stai al freddo . Prendo il caffe´ telefono al mio moroso che ha il turno di mattina e ancora "...priiiiiiiiiiiiiiiiiii, aridaje dopo  cinque volte capisco che si tratta di qualcosa di urgente mi fiondo in automatico sul citofono quando sento bussare con le nocchie delle dita dietro la porta d´ingresso di casa. " O cacchio stavi qua da mezz´ora !?" Apro assonnata,capelli punkeggianti,vista annebbiata.  Morgen siamo cip e cîop per il controllo della domanda che ha presentato.(con tesserino alla mano)
Buongiono un paio di palle, proprio a quest´ora dovete venire alle 7.40, la frase la dico per intero nella mia testa ,ma in via ufficiale dico solo "Buongiorno".
Prego accomodatevi, comunque dovete sapere che io parlo poco tedesco sopratutto la mattina che il mio cervello deve ordinare e dividere nozioni italiane da quelle tedesche, quindi vi avviso niente paroloni complicate e Könnten Sie bitte langsamer sprechen? Sono abbastanza gentili e parlano lentamente tanto da capire e poi hai sempre la buona scusa di essere tonta e dire Entschuldigung das habe ich nicht verstanden e mica ti possono dire qualcosa. Tu stai facendo sacrifici enormi per studiare la loro lingua,ma solo in due anni non puoi capire tutto. Insomma hanno controllato  ho firmato  e sono andati via. Lasciandomi nel dubbio cosa hanno capito loro.Ma adesso corro vado in posta a controllare il mio conto.
Image and video hosting by TinyPic
PRINT RECIPE

5 commenti

  1. Eh sì, precisi son precisi, ma puoi contare sull'imparzialità. Stai tranquilla, l' importante è che ti abbiano trovata in casa a conferma che davvero qualcuno lì ci vive. Eppoi, eri già sveglia dai! ;-)

    RispondiElimina
  2. Abbiamo sentito parlare della burocrazia tedesca e sappiamo che funziona a meraviglia e che è molto più leggera di quella che ci ritroviamo noi in Italia, dove pare si divertano a complicare anche le cose più semplici e oggi è stata un'altra di quelle giornate da uscire di senno, proprio per questioni burocratiche. E se ti dicono che devi aspettare 3 mesi in verità sono 3 anni, uno schifo! MOlto meglio Cip e Ciop che ti suonano alla porta di casa fossero anche le 6 di mattina, almeno poi puoi uscire e non devi stare in casa ad aspettare che qualcuno si degni di fare il suo lavoro!
    Mille baciotti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  3. @Elga
    si infatti dovevano controllare che effettivamente abitavo in questa casa!
    chissa´ se ritorneranno cipo and ciop ad invadere la mia privaty
    @Sabrina and Luca
    Per questo sono efficenti non ce´ che dire, gia´ il mio conto sta ridendo e che alla fine ti senti come se fossi controllata,e non e´ che la cosa mi garba molto ^^

    RispondiElimina
  4. Ahahah che bella avventura :D mi hai fatto ridere con i controllori che aspettavano fuori dalla porta e tu con i capelli punkeggianti che non sapevi cosa fare dopo 5 driiiiiin!! :D
    La cosa che mi piace è leggere questo post e capire che hai scritto in tedesco, anche se sono rientrata da un mesetto, qualcosa la ricordo ancora. Mi dispiace non averlo imparato bene... avrei voluto diventare abile tedesca :-P
    I controllori fuori dalla porta, comunque, sono una roba allucinante... mi capitò una bella avventura che mi lasciò di stucco, non essendo abituata. C'era da ridacchiare anche lì :-P
    Beh, dai, ottimo... sei andata avanti con i passi per il sussidio, presto sapreeeeemo la risposta!
    Buona giornata Wane!

    RispondiElimina
  5. @Kisal
    Riusciro´ prima o poi a scrivere un post uno in italiano ed uno in tedesco...si si anche ci vorranno anni :D
    Siamo a buon punto...se ho superato questa.Domani un altro colloquio con il collocamento,ne faro´ sapere delle belle al piu´ presto ^^

    RispondiElimina

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

© WANESIAMaira Gall