Hot!

Come vestirsi in Germania

E la giornata lavorativa di ieri si è conclusa.
Sono due giorni che piove così fitto che il freschetto si sente,al lavoro menomale non mi sono stressata più di tanto,la gente preferisce il cappuccino caldo al gelato.
Ieri sera sono andata a letto prestissimo sentivo la necessità di ricaricarmi sotto le coperte sembra marzo più che giugno.
Ma qua è così non si sta dietro alle stagioni,ma bensì al tempo. Ecco che da quando sono arrivata in Germania sto sempre a guardare il meteo di prima mattina. Cosa che non ho mai fatto in Sicilia lì si sa cè sempre caldo e ancora abbiamo le stagioni.
In Germania,devi vestirti a cipolla e andare in giro con la borsa stracarica con dentro anche un ombrello e un giubotto antipioggia in piena estate.
Come ho detto qualche post fà, qui non si fa fare il cambio di stagione e nell´armadio trovi di tutto dai vestiti invernali a quelli estivi perchè ci sono notevoli sbalzi di temperatura.
E ricordo che  un anno fa aspettavo con ansia l´estate nei mesi di giugno luglio agosto,povera illusa oggi ho capito che l´estate e l´inverno puoi ritrovarteli un bel mattino alzandoti dal letto.
 E se indossi un paio di sandali sarebbe bene avere delle sneakers in borsa.Io ti ho avvisata.
Ma se stai partendo per Monaco (sopratutto a luglio-agosto) nella tuo bagaglio in mano sarebbe bene che tu portassi:

  • giacca antipioggia (la trovi da Declaton a pochi euri)
  • ombrello piccolo richiudibile
  • foulard
  • sandali se hai sneakers ai piedi o viceversa
  • calzini corti

Ma oltre questi accorgimenti metti anche in valigia un dizionario che possa servirti per quelle parole davvero difficili,sempre se tu ovviamente nopn mastichi bene l´inglese. Nel tragitto sull´aereo fino a Monaco puoi sempre imparare le paroline magiche.

Information

Genau che diventato quasi un sinonimo di ja, Klar!, Super, Wunderbär!, wunderschön!, Tool, Jawohl!, Stimt, Gern!, Schön, Das passt mir gut.
Ovvio anch´io il vocabolario lo tengo sempre in borsa,non si sa mai una parola non capita o una da dire che non conosci o semplicemente per tradurre Hals und Beinbruch! che ieri mi ha detto la mia Trainerin  che letteralmente significa "rottura del collo e della gamba",ma è un modo per  dire in bocca al lupo .
. Mah! Sarà

13 cool comments:

  1. heheh io sapevo Guten Rutsch - buona scivolata! Che in un Paese glaciale come la Germania ci sta anche bene, pure d'estate...Qui oggi 12 gradi (ma anche ieri, l'altro ieri, e il giorno prima, evvivaaah)

    RispondiElimina
  2. Non dovrei esprimermi sul clima. Io ho un debole per i paesi nordici, perché non amo il caldo afoso; mi sono trovata perfettamente a mio agio sotto la perenne pioggerellina inglese, o con i 9° di Amsterdam in pieno maggio. Però un conto è viaggiare, un altro viverci, quindi immagino che non debba essere facile abituarsi. Ammiro sempre tanto coloro che hanno fatto il salto e si ritrovano a costruire una nuova vita all'estero, perché io non ne ho avuto il coraggio e lo rimpiango un giorno sì e l'altro pure!

    RispondiElimina
  3. @sfolli
    anche Guten Rutsch tra scivolate e rottura di collo e gambe,ma che azz de fortuna augurano? :))))
    @Nora
    In vacanza puo´ essere piacevole,io poco che sono Siciliana e come darsi le martellate alle dita dei piedi e correrci pure ....Argh!!!!!:D

    RispondiElimina
  4. Ach soooo, Liebe Wanesia!
    Son tornata da 2 ore dall'Italia e avevo messo in valigia roba estiva..perchè ho pensato che dai, l'estate sarà pure nordica ma sempre estate è.
    Non pensavo però di trovare pioggia e foglie morte...

    RispondiElimina
  5. Questa del Halsbruch e Beinbruch mi mancava, dopo ben 7 anni di terra germanofona... m tu guarda, non si finisce mai di imparare! ;-)

    RispondiElimina
  6. vi dico solo che ieri, qui a Brema, si sono accesi i caloriferi. :*(
    @Nora: ero anche io come te, adesso stramaledico la mia scelta un giorno sì e l'altro pure!! :P
    Ma sono partita seguendo il motto del mio babbo: "nella vita, meglio rimorsi che rimpianti"

    non so mica se c'aveva ragione però...

    RispondiElimina
  7. Ah, come Anversa. L'anno scorso a giugno abbiamo riacceso i termo, solo per due gg, ma li abbiamo accesi, e dopo una settimana c'erano 26 gradi. Io odio il freddo, sto bene al caldo :-), e anche io mi vestivo a cipolla, girando con borse piene di strati... Buona settimana, cara!

    RispondiElimina
  8. Personalmente preferisco il clima definito, stabile. Fa caldo? Mi spoglio. Fa freddo? Mi copro, basta che lo so...invece il clima soggetto a rapidi e imprevisti cambiamenti, con sbalzi ampi della temperatura, mi mandano fuori di testa. Mi fanno sbroccare. Che non sai come devi vestirti: esci la mattina e hai freddo...poi dopo qualche ora esce il sole e hai caldo, che però se ti metti all'ombra devi ricoprirti che tira l'arietta...poi magari si annuvola e piove...AAAARGHGGGGG...No, non je la posso fa ;)))

    RispondiElimina
  9. eh sì Nina, è questo che odio anche io! Esci bel bella con le All Stars, e poi ti arriva giù il diluvio... se prevedi di stare fuori più di mezzora stai certo che cambia il tempo 10 volte. Prima o poi soffrirai il caldo, se ti sei coperta troppo, o il freddo, se sei stata troppo ottimista... aaaaaaaaaaaaaaargh :)

    RispondiElimina
  10. @zia Atena
    Capirai vatte a comprare subito un giubbotto per l´acquazzone e grandinate annesse :)
    @Elga
    ma davvero non la sapevi,magari dopo la scivolata si sono rotti le ossa e ne avranno inventato una per tutte :)
    @Ale
    i caloriferi a Brema ????Noooooo!!!!!!!!Suvvia ma come fumavo una sigaretta fuori ieri sera in terrazzo e avevo il piumino addosso.Che tempo di M!
    @Clara
    quando devo uscire odio la mia borsa di un pesante che dovrei optare per un trolley da passeggio ;D
    @Nina
    Anch´io sbrocco eccome,poi in questo periodo sono un continuo sbroccare e il tempo non mi aiuta neanche.Qui e´ cosi´ diventero´ metereopatica si lo so, noooooo!!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Ciao Wanesia, sono incappata nel tuo blog zompandoci dal mio attraverso quello di Ale e Paolo (Two for the Road)! Io abito a Monaco di Baviera da quasi un anno e tra l'altro da poco ho scritto un post sull'estate tedesca, che ha sconvolto anche me. Ma si può chiamare estate una roba cosÌ?? Aiuto, rivoglio la calda e soffocante estate padanaaaa! :-)

    RispondiElimina
  12. da voi non dicono "Ich drücke dir die Daumen"?

    RispondiElimina
  13. anche,ma ci sono molti altri modi per augurare cose belle ^^

    RispondiElimina