Camilla e la sua invadenza

E´ proprio vero che google ti semplifica la vita,cerchi e trovi! Non ho  mai avuto un pollice verde ,ma da quando ho una casetta tutta mia, le piante in casa fanno sempre piacere ti creano un po´ di atmosfera,danno calore,e danno  vita. Nel mio bilocale non posso avere molte piante lo spazio e´ limitato.La grande inventiva tedesca nell´architettura degli appartamenti sono "anche" i davanzali abbastanza grandi delle finestre.Quando per la prima volta cercavamo casa,il marito in Germania ed io in Sicilia, unico mezzo conduttore il picci´,guardavo con entusiasmo tutte queste grande finestre con davanzali enormi, cosa che in Sicilia non e´ uso fare e credo anche in tutta Italia. Ecco da quando vivo qua ho scoperto,che i davanzali delle finestre vengono usati a tre scopi: (poi se ne sapete di altri segnalatemelo)
  • Uno per sistemarci i vasi di piante
  • due per decorarli ad occasione di ogni festa 
  • tre per ricreare l´ufficio

Come dicevo non ho molta confidenza con le piante,ne so come concimarle,ne quando darle l´acqua,ma mi baso su tecniche viste da mia mamma che e´ una Super Pollice Verde.I vasi di piante che ho sul davanzale non sono molti,tre piante comprate a poco prezzo sotto Natale e che stanno crescendo senza pretendere troppo,una pianta grassa che mi e´ stata regalata quest´estate,la grande mangiafumo presa dal cassonetto dell´immondizia e salvata in extremis e adesso felice di stare a casa nostra e Camilla.Un piccolo rametto che mio marito mi ha portato raccolto per strada. A distanza di due anni ho scoperto oggi su google che si tratta di Coleus blumein ,e´ stato un amore a prima vista  per il suo colore viola,che si intonava con il divano , ma adesso per lei sto nutrendo un amore-odio.
In un piccolo vasetto e´ cresciuta benissimo,vedevo che gia´ voleva allargarsi e diventare un po´ autonoma,cosi´ sono andata a comprare un vaso e della terra, e ho deciso di invasarla.Non ci credevo molto al miracolo, a distanza di un anno  Camilla si sta prendendo i nostri spazi, dal davanzale  l´ho dovuta passare per terra e cresce sempre piu´ ho paura che di questo passo devo farla adottare da qualcuno.



PRINT RECIPE

13 commenti

  1. io avevo Antonia. Me l'ha regalata mia mamma ed era piccolissima. Poi sono venuta qui, l'ho curata con amore e nonostante il pollice nero è cresciuta e si è irrobustita. Quando mi sono trasferita a Londra me la sono portata dietro nello zaino (la signora addetta ai raggi x mi ha guardato malissimo, ha aperto lo zaino, ha fatto una faccia incredibile e ha esclamato "oh!!!! ein Blümchen!!!"), ma poi era diventata troppo grande e l'ho data a mia mamma. Non riesci seguire il mio esempio? Almeno puoi andarla a trovare ogni tanto ;)

    RispondiElimina
  2. ahahah e come la mando in Italia? Altro che zaino? Dove la infilo questa pianta enorme:D

    RispondiElimina
  3. Complimenti! Sia per la pianta che per il corso di tedesco! Questa volta ce la farai alla grande. Me lo sento:-)

    RispondiElimina
  4. ma che brava e che bella Camilla! :-) ps: se ti serve una famiglia adottiva mi propongo io, adoro le piante, ne ho tantissime, un bel terrazzino in cui farle crescere e ho anche un discreto pollice verde...:-)

    RispondiElimina
  5. ciao! complimenti x la pianta. Io ero riuscita a mettere solo il basilico per farmi sughi e pesto nel mio balcone a monaco. Non ho il pollice verde. Ho cambiato 3 case e l'ultimo era un monolocale a Schwabing con balcone, ma non avevo le tapparelle come te e nonostante le doppie tende dovevo dormire con la mascherina come quella che si usa negli aerei. La cosa buffa è che ci dormo pure ora che ho le persiane qui in Italia. Oramai non riesco a farne a meno...ps. bella l'idea di mettere pc sul davanzale
    katia

    RispondiElimina
  6. @Speranza
    Ogni tanto la ruota gira anche per me....
    @Melie
    Giuee!....ma come fo´,con codesta pianta! ndo´gl´e` torna´o di ´asa? a Firense? Dietro l´uscio!" :)))))

    RispondiElimina
  7. @Katia
    a Schwabinggggg!!!Pure vicini di casa :)))) le tapparelle le ho solo nelle finestre,ma nelle porte a vetro in camera da letto e sogg,no, per cui se vuoi farti un sonno pomeridiano ti attacchi, anch´io ho pensato alle mascherine....:)))

    RispondiElimina
  8. Beh, ciao e complimenti per la "piantina"!!! ;)

    RispondiElimina
  9. Ciao Camilla, sei bellissima! Io curo Ugo, un nocciolo decorativo e da poco è tornato a casa Marcello, dopo mesi di riabilitazione, un piccolo Bonsai casereccio. :D

    RispondiElimina
  10. Io la prenderei ma vabbè.... nunsepoffà! Il mio babbo la chiama familiarmente "edera infestante" perchè - nella versione variegata gialla cha ha nel suo girdino - poco alla volta si è accaparrata il sottobosco rimpiazzando l'erbetta dove c'è poca luce e quando fiorisce di giallo è una meraviglia, quanto è rigogliosa. Poi quando sconfina...zac! le si pota la frangetta ;-)

    RispondiElimina
  11. Interessava anche a me non siamo vicini :-( Grissino

    RispondiElimina
  12. Complimenti per la pianta e la riuscita adozione...
    Qui in Umbria appenninica è tutto il giorno che piove, e sembra autunno avanzato. Le piante ed il piccolo prato non hanno bisogno che gli si porti da bere. Fanno da sole. Rimane tempo libero, ma manca l'andarle a trovare. E penso proprio che lei questo lo capisca... Buona serata o buonanotte? comunque cordialmente dall'Umbria.
    A, dimenticavo, complimenti per il suo uso della rete ed il suo blog. Io, forse perché del 1947, sono praticamente alla . Infatti non posso indicarle ancora il mio blog...

    RispondiElimina
  13. Ciao Mrio,il problema di Camilla non e´ darle da bere,ma bensi´ trovarle un posto dentro casa :))
    Grazie per i complimenti :) e grazie della visita!

    RispondiElimina

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

© WANESIAMaira Gall