Hot!

Hotel-ci-ho-messo-piede-e-me-ne-vo´!

"Io cambio lavoro come cambiano le stagioni".Questa frase non è mia,l´ho sentita una volta in un film,non ricordo quale e mi piacque molto sembrava che me l´abbiano cucito addosso.
Questa rubrica "lavoro" non vuole offendere nessuno,nè tantomeno offendere i tedeschi,ma è solamente un modo con cui io faccio ironia su quello che mi è successo in Germania nel campo del lavoro (gastronomia).
Cosa mi è successo oggi? Continua a leggere.


Stamattina con cinque minuti di anticipo alle sei ero sul posto di lavoro,molto nervosa . Il team era tutto thailandese,adesso non e´ che io ho pregiudizi,ma in questo modo se questo poteva essere un mio futuro lavoro,e´ pure vero che non imparero´ mai questa benedetta lingua, in piu´ quando il piu´ delle volte parlavano tra di loro nella loro lingua madre e un tedesco sguaiato,gia´ che io ho problemi nel capire , le loro vocali storpiate mi facevano capire fischi per fiaschi.
Le brave donnine minute ,mi spiegano poche cose,e cosi´ mi sono ritrovata nella calca del lavoro  con i clienti spagnoli che venivano da me a chiedermi di tutto e di piu´,ovviamente i clienti stanno pagando un servizio e non ce ne frega un fico secco se tu stai facendo una giornata di prova e che non sai tutti i posti , il massimo e´ stato quando mi hanno chiesto la toielette ed io uhm....se mi dici dov´e´ probabilmente ci faccio un salto anch´io dopo! Comunicazione interdetta con le piccole donnine thailandesi che gli puzzava anche l´alito,farli conoscere Listerin e schekerarle la bocca era troppo, i pensieri frullavano nella mia testa anche se avevo promessso a me stessa di non fare la schizzinosa pensando di poter sopportare anche questo alito che fungeva da anestitizzante di prima mattina. Ho sparecchiato i tavoli come una forsennata,non fermandomi un attimo, sentendo il sudore lungo le mie spalle e i capricci dei clienti appena svegli nella sala colazioni, quando anche un paio di bicchieri di succo di arancia sono stati versati sui miei pantaloni,ma il massimo e´ stato quando la responsabile Thai mi ha chiesto di apparecchiare la sala ed io ho capito di portare i bicchieri. Ecco li´ e´ scoppiata lei che mi ha messo le posate nella  mano destra e nell´altra  le salviette americane con fare nervoso, ed io  le sono saltata addosso come un grillo , puntandogli gli occhi le ho detto "eh no!" -"non e´ un problema mio se non ho capito parla bene e scandisci le parole!", questa scintilla a messo un po´ di attrito tra noi due, e gia´ in quell´attimo sapevo che questo lavoro non l´avrei preso.La Chef dopo una mezz´ora e´ venuta a chiedermi come mai avevo indossato i pantaloni e se prendevo il lavoro.Per la prima domanda le ho risposto che avevo chiesto come vestirmi e mi avevano detto classica uniforme nero e bianco.Poi se erano pantaloni o gonna nessuno mi aveva avvisato,per  il lavoro invece che mi piaceva, ma le ragazze parlano tra di loro in thailandese e per me era difficile stare al loro passo. E´ queste sei ore di prova vanno ad aggiundersi alle altre otto ore di prova dal francese, probabilmente come dice la mia Trainerin dovrei optare per lavori italiani,(facendomi sfruttare),anche se oggi ho capito che se ce l´hanno fatto loro ad entrare in un posto come questo probabilmente potrei riuscirci anch´io!  Adesso che sono a casa a sbollentarmi, con questo lavoro che e´ sfumato ,penso davvero che era una bella opportunita´,ma i tedeschi molto spesso quando si parla di italiani associano a pizza e mafia ,io credo che la mafia bisogna allargarla anche per altri paesi.Scheiße!

11 cool comments:

  1. Ciao!! Bello ed originale il tuo blog. In Germania? Chissà che bello. Io ho studiato 8 anni il tedesco ma in testa mi é rimasto ben poco.
    Sicuramente sarà una bella esperienza. Di dove sei della Sicilia? Il mio ragazzo é di Siracusa. A presto!!! :)

    RispondiElimina
  2. Peccato x l'opportunità sfumata ma l'alito delle donnine nn so se anch'io sarei riuscita a sopportarlo! Forza e alla prox!

    RispondiElimina
  3. Hai ragione ma non abbatterti... coraggio!
    Sue.

    RispondiElimina
  4. mah....classico iter del bip che bisogna sempre fare...che peccato!!! dai che la prossima volta andrá meglio, almeno si spera. besos

    RispondiElimina
  5. Ecchecazz pure questa...adesso comprendo meglio il commento che hai lasciato da me, ne hai tutti i motivi. Prima o poi girerà anche per te sta ruota benedetta no?

    In bocca al lupo tesoro!!! ^_^

    RispondiElimina
  6. @Kristel
    Sono di Palermo ^^ grazie per essere passata da me.
    @Acky
    So che orario di cena,ma credimi quella puzza si e´ registrata nel mio cervello....speriamo che passiii
    @Sue
    E ce ne vuole davvero di corraggio eh???:D)
    @Selena
    Speriamo!
    @Nina
    So che non mi sopportate piu´,ma io sta benedetta ruota la giro,ma si ferma sempre sulle stronzate,mai qualcosa di buono per me! Argh°

    RispondiElimina
  7. Ciao! Quando abitavo a monaco (sino al 2004) ho conosciuto parecchi orientali ai corsi di tedesco e in effetti non capivo molto bene quando parlavano tedesco, quindi ci parlavo in inglese, ma manco questo andava bene.
    Per quanto riguarda la tua ricerca di lavoro, in bocca al lupo.
    katia

    RispondiElimina
  8. Ecchecavolo, ma pure i thailandesi noti mangiatori di aglio ?Boh, i thailandesi non li conosco, solo una che cucina divinamente, mai notato puzze d'alito ;-) Però che sfortuna, non è che il settore è un po' più "dotato" rispetto ad altri di gente un po' str...? Giusto per dire che la tipa che ti ha sbattuto tovagliette e posate in mano non poteva non sapere che eri nuova e che quindi non conoscessi perfettamente tutto (lingua compresa) come un'impiegata fissa ... Mi spiace proprio..

    RispondiElimina
  9. @Katia
    Ovviamente come anche noi italiani assumiamo un tedesco piu´ cantilena....e tu sei ancora a Monaco o in Italia?
    @Elga
    Suvvia Elga le ho detto che stavo facendo la provatag e se fosse stata un pizzico intelligente(Non dico molto) appena apro bocca si capisce il mio livello di tedesco,ma la Thai oltre l´alito fetido ha anche il cervello fritto, e loro erano un Team tutto Thailandese e diciamolo pure gia´ sapevo a priori che non mi avessero accettato^^
    Tutte a me capitano.

    RispondiElimina
  10. sono tornata in Italia dopo 6 anni a Monaco perchè ho dei problemucci familiari. Ero andata in Germania per lavoro-studio e ora rimango qui, anche se non escludo di tornare a monaco prima o poi. Qui sono precaria, ma nel frattempo ho messo su famiglia.Riabituarmi ai disservizi italiani è stato difficile, ma per contro ho ritrovato clima caldo (abito al mare) e gente calorosa. ps. ho fatto il viaggio di nozze nella tua isola....bellissimaaaaaaaaaaaaaa

    katia

    RispondiElimina
  11. @Katia
    Caspita,magari ci si incontra prima o poi!

    RispondiElimina