Hot!

Differenze sulle poste tedesche ed italiane

Entro alla posta alle otto in punto, perche´ devo fare una raccomandata ,perche´ oggi e´ una giornata frenetica e devo tornare a casa subito per risolvere alcune cose e poi il pomeriggio strapieno di altri impegni. La fila arriva alla porta di ingresso, tutti in fila  in silenzio e senza numerino,pochi minuti e gia´ parecchi passi avanti,la fila diminuisce e gia´ incomincio a vedere gli operatori agli sportelli, quanti sono? Dieci ,nella loro postazione, super veloci, super gentili, ed in piedi,  non hanno le sedie (dove stravaccarsi e lavorare meno).Sta cosa devo capirla.
Otto e un quarto ho gia´ consegnato la mia lettera con ricevuta di ritorno pagato e me ne vo` a casetta.
esempio #1 posta italiane (Regione Sicilia)
Giornate infernali pre riscuotere le pensioni, nonnetti che fanno la fila dalle cinque del mattino, la cosa alle otto trabocca, si snerva si agita, mi metto in fila, urlano, telefoni che squillano, bambini che piangono, qualcuno che arriva per ultimo con il ditino alzato dice -scusate devo solo chiedere una cosa , qualcuno della la fila si incazza, un´altr urla, lui va al banco chiede effettivamente solo un informazione,ma la gente vuole anche  il pretesto per discutere.
esempio #2 poste italiane (Regione Sicilia)
Fila sparpagliata, con il numerino alla mano, quattro tipi di numeri quattro soli sportelli, quattro bacucchi dietro agli sportelli delle poste , affondano ilo loro culone dietro le loro sedie , sbuffano, la coda e´ ferma, non si capisce il perche´, esce il direttore che annuncia  di tornare con gli stessi numeri nel pomeriggio perche´ i computers si sono impallati. La gente fa una rivolta, urla,si strappa i capelli, la gente e´ stanca di stare in fila senza aver concluso nulla.
esempio #3 poste italiane (Regione Sicilia)
E quando la fila e´ scorrevole,verso le 11,dopo che hanno colazionato tre volte al bar accanto , qualche impiegato delle poste ti fa un sorriso, qualcuno e´ piu` antipatico, dietro al bancone si sente un giudice ti assolvo o non ti assolvo ,e come ha meritato quel posto? Attraverso il parentato,e si sente cazzuto. Ma i giovani dove sono? Azz le poste italiane e´ piena di marciume.

Questo post non vuole offendere nessun dipendente delle poste italiane, o genitore o parenti di qualche blogghista e` solo che il dettaglio fa la diffrenza.
Image and video hosting by TinyPic

8 cool comments:

  1. ...beh però senza sedia no... io potrei mori', senza sedia, mi muore la schiena... mi muoRono i piedi...

    Posso contribuire con un aneddoto romano. Arrivi mezz'ora prima della chiusura, prendi il numero, e vicino alla macchina distributrice dei numeri c'è una signora impiegata delle poste che urla "si chiude alle dIECIAnnove, a prescEndere dal numero"

    prescendere. Scendere prima.

    RispondiElimina
  2. anche a Roma siamo messi male. Secondo me sono senza sedie perche´ si alternano nel lavoro dei sportelli e dietro le quinte,ma devo scovare il perche´ non hanno le sedie.

    RispondiElimina
  3. Veroooo!!! :-)
    Ricordo anche con quanta velocità ho ricevuto il tuo pacchettino...

    RispondiElimina
  4. A me è piaciuta la postilla!
    Grissino

    RispondiElimina
  5. Qui (a Vienna) le sedie ce le hanno, ma se pur con coda presente non ho mai aspettato più di tanto. Ogni volta che mi tocca andare in posta in italia scatta invece sempre la litigata con lo sportellista di turno che quasi mai sa quel che deve sapere....e pensa che ho ancora il conto aperto con le poste italiane, ma faccio tutto online... ;-)

    RispondiElimina
  6. Stendiamo un velo pietoso, va.... nel nord italia per la mia esperienza le cose vanno discretamente bene... poi qualcuno mi deve spiegare perchè ci sono sempre e comunque sportelli chiusi con code lunghe e gente (in piedi) che aspetta e magari qualche dipendente in giro che non fa nulla. Oppure una posta desertica tipo far west, con le balle di pagnlia che rotolano... Certo è che se se trovo troppa coda, me ne vado. E altrettanto certo è che stasera è arrivato il tuo pacco, grazie mille ancora. Ne faccio un post, vuoi?

    RispondiElimina
  7. @Nora
    evvai...il tuo ha superato il record un giorno e mezzo :)
    @Griss
    capirai^^
    :)
    @sariti
    Viene il cuore ad andare alle poste tedesche
    @Elga
    certo che puoi!!!!!!!siiii:))

    RispondiElimina
  8. Hai detto poste italiane? AAAARhhhhg!
    Pensa me...dagli sportelli di Napoli a quelli di Deutsche Post ad Amburgo. E' inutile che commenti.
    A proposito, oltre a tutte le categorie da te citate noi a Napoli c'avevamo anche il tipico vecchio (manco tanto vecchio poi) sedicente malato di cuore che per questo pretendeva di saltare la fila.
    Le poste tedesche hanno anche prezzi più convenienti per spedire pacchi.

    RispondiElimina