Praxi anni luce lontana da quella italiana

L`approccio alla medicina tedesca a quella italiana secondo me e´ differente anni luce. Siamo stati due giorni fa` dall´ortopedico per mio marito,in Italia si chiama  ortopedico specialista di quelli che ti fa sborsare centinaia di euro. Noi siamo andati aggratis, l´assistenza sanitaria tedesca e´ strutturata che paghi dieci euro ogni quattro mesi e usufruisci di medico di base e di visite specialistiche. Le Praxi tedesche sono molto differenti degli studi dei dottori italiani.
Hanno un vero appartamento,o una mini clinica dipende dalla branca e dall´esperienza del dottore. Entriamo e ci sono due tre infermeriere,compili i tuoi dati e ti accomodi nella sala di attesa. Arredata come un piccolo salottino, riviste , contenitore dell´acqua ,caffe´ biscotti dove ti puoi servire, un angolino pieno di giochi e libri pensato anche ai piccoli pazienti. Veniamo annunciati da un microfono con relativo numero di  stanza. Ci accomodiamo e davanti a noi un signore senza molte apparenze, ci mette subito a nostro agio. Lui non si basa solo verbalmente sul dolore del paziente,ma tocca, muove il ginocchio, piega fino a che puoi ,un mago delle ossa. Il dolore al ginocchio e´ generato dalla schiena, quindi ci dice che ci vogliono cerotti, calore e un po´ di ibruphofene per risolvere l`infiammazione. Il comunissimo Nurofen,farmaco da banco,ma con dosi elevati ,niente ricette papello che i nostri dottori a pagamento ci stilano, niente altri soldi da spendere per i farmaci e appena torna dalle vacanze una serie di sedute alle terme. Wow!Ovviamente vado ad accompagnarlo e ne approfitto anche per me!
Prendiamo il farmaco in farmacia e una volta a casa gia´ a prendere una prima compressa, guardo la scatola e con mio stupore noto una piccola memo per il paziente. Chissa` quando da noi si aggiorneranno , di certo con tutto questo debito anche nell`assistenza sanitaria,magari diventeremo vecchi,ma spero che per le generazioni future,almeno loro godranno di assistenza sanitaria per come si deve anche in Italia. Forse e` solo utopia, ma dovrebbero copiare le belle cose di altri paesi.Abbiamo molte belle cose in Italia,ma purtroppo sotto le mani di gente incapaci.

PRINT RECIPE

15 commenti

  1. Con questo post tocchi un tasto caldo con me. Ti ricordi del brutto incidente che ho avuto alla gamba? Mai mi sarei aspettata tanta professionalità e preparazione come quella che ho riscontrato in ospedale qui a Vienna e poi dal mio medico di famiglia. Li ringrazio ogni giorno dal profondo del cuore, davvero...in modo particolare per la cura ed attenzione che hanno avuto nei miei confronti (ti dico solo che per non stressarmi ulteriormente in ospedale tutti mi hanno sempre parlato in inglese ed hanno perfino trovato un'infermiera che mi parlava in italiano....).

    RispondiElimina
  2. OOOh che bello, anche le terme vi ha 'prescritto' :-)
    A proposito di ibuprophene, inn UK costa tipo dieci centesimi alla scatola, stessa cosa per la tachipirina. Altro che business farmaceutico italiano!

    RispondiElimina
  3. @sariti
    A proposito di compagne di sventura....io me ne sono fregata un pochino dell´infortunio avuto piu´ di un mese fa´ sinceramente anche se burocraticamente sono apposto, ho gia´ stilato tutto :P pero´ la mia gamba fa fatica a rimarginare cazzo!...viene su la crosta e giu´ sempre un po´ di infezione.E comunque non credevo che un taglio come ho fatto io, me lo trascinavo cosi´ a lungo ...sigh°
    @sfolli
    Qui €5 a scatola dosaggio fortisSiMo, ma normale da 200 mg non tocca €3
    si si si andremo alle terme trillulla´ trillulli` (ovviamente li ha prescritti a mon amour,ma io vado con lui :P)

    RispondiElimina
  4. Ma che meraviglia...e le terme ...dovremmo applicarlo anche in Italia un servizio così....ma quando forse fra 3000 anni!

    RispondiElimina
  5. il problema vero dell'Italia secondo me è.... l'Italia.

    RispondiElimina
  6. posso chiederti da quanto tempo sei in germania e dove?
    io ho esperienze parecchio diverse, ma forse sono stato sfigato io (e la maggior parte dei miei amici)

    Der Pilger

    RispondiElimina
  7. Non raccontate sempre la storia a meta', e per di piu' sbagliata.
    Qui in Germania, apparte i 10 euro che dici tu, ogni mese si ritirano dalla busta paga un sacco di soldi.
    E tra l'altro oggi a differenza di qualche anno fa', la cassa malattia non paga quasi piu' niente al 100% come qualche anno fa'.
    E facile ingannare gli Italiani che non vivono qua', e che non hanno idea di come funsioni qua.
    Smettiamola di descrivere la Germania come un paradiso in terra, ci sono altrettanti problemi come in Italia.
    Qui come altrove non ti regala niente nessuno, se ti danno qualcosa, vuol dire che hai gia' dato....
    E' la gente come voi che fa' sembrare l'Italia un cesso....

    RispondiElimina
  8. La sanità in Italia fa davvero schifo, io ci lavoro nel settore e trovo che siamo davvero all'età della pietra, c'è un giro di business da paura, vogliamo parlare dei medici sponsorizzati? Avevo appena partorito, nei due giorni successivi Alice Ginevra aveva perso 230 grammi, la allattavo e la allatto tuttora io. La pediatra prima di dimetterci ci ha raccomandato di integrare il mio latte con quello artificiale della Plasmon Plus, dato che la neonata aveva perso 230 grammi. Un normale calo fisiologico. Ovviamente non ho integrato un bel niente, la bimba cresce una meraviglia, pesa 6,3kg, alla fine abbiamo scoperto che a tutte le mamme veniva detta la stessa cosa, integrare con il latte della Plasmon. Molte lo avranno fatto, perchè si prende per oro colato tutto quello che esce dalla bocca di un medico. Che altro dire, non fanno che tagliare qui da noi, scuola e sanità soprattutto. Viene voglia di andarsene.
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  9. per fortuna ci sono anche tanti lati positivo nell'expat ;-)) mi rincuoro da solab

    RispondiElimina
  10. @Elisabetta
    Del resto perche´ non farle,se le pescrivono !
    @Black
    L´Italia e noi italiani che l´abbiamo fatta diventare cosi´
    @Der Pilger
    Io sono quasi 3 anni,ma il mio compagno sono 18 anni che vive qua,per cui gia´ conosce un po´ di dottorio altro. Non e´ la classica botta di culo,qua si va anche per passa parola, e se vai dal medico giusto non ci sono problemi. Mi spiace che hai avuto esperienze negative :(
    @Luca and Sabrina
    Ahja i sponsor, e se vai dallo specialista ti scrivono delle medicine super costose, perche´ se potrebbero dare solo dei farmaci generici?Ci speculano alla grande.
    @BNC
    Fai il grande salto, ti ho detto non e´ facile,ma ne vale la pena

    RispondiElimina
  11. ah ecco, hai detto le parole chiave "passaparola" e "medico giusto".
    io sostengo che i sistemi sanitario e scolastico italiani siano ottimi. i sistemi eh? non fraintendiamo. che poi le infiltrazioni mafiose o vari interessi li mandino a catafascio e' altro discorso, ma il sistema sanitario tedesco e' un carrozzone burocratico che risale alla fine del 1800.

    del sistema tedesco mi piace l'organizzazione in casse e non in mutue, ma per il resto...per esempio avere una cassa privata puo' tramutarsi in una sciagura e rivolgersi al medico "non giusto" puo' costare la pelle.
    faccio scongiuri, ma se mi dovesse capitare qualcosa di brutto chiederei un secondo parere ad un medico italiano.

    Der Pilger

    RispondiElimina
  12. @NEO
    Hallooo Neo innanzitutto sarebbe bello che ti firmassi anche con il tuo link se hai un blog , uno almeno dice le cose e le dice senza veli.
    Dalla busta paga si prendono la qualunque,e´ vero non l`ho mai negato,ma ti danno e come ti danno. Tutti dico tutti pagano tutto e non e´ come in Italia caro amico che non si dichiara nulla,ne` tantomeno non paghi nulla, tanto se ti pignorano la casa sti cazzi ti tolgono quella e poi che ti tolgono, solo le mutande! Per cui metti tanti italiani che non hanno nulla e che non pagano nulla moltiplicali per quanto vuoi, e constati tu stesso che se l´Italia e dove sta finendo e solo colpa del cittadino.Cosa ti rode il fatto che lavori in Germania ad Aschaffenburg e si detraggono tanti soldi? E´ giusto, e´ regolare! Se fossi stato in Italia innanzitutto col cavolo che avresti un lavoro come quello che hai qua, l´unica differenza che non paghi le tasse. Hai voglia che fanno pubblicita´ "di pagare le tasse".Con cavolo che sta "baracca"si aggiusta ormai l´Italia e´ questa e niente e nessuno puo´ cambiarla.
    Io non inganno nessuno,racconto le mie esperienze,leggi i post dei sussidi,che mi stanno facendo nera,non vado mica dicendo che qui e´ la terra dei balocchi.
    L´Italia e´ un cesso, senno´ tu non saresti andato/a via.
    Auf Wiederholen

    RispondiElimina
  13. @Der Pilger
    Io ho la tessera sanitaria italiana e fino sei mesi fa´ usavo solo quella.Da sei mesi a questa parte ho usufruitoi di una tessera sanitaria AOK a causa che ho presentato domanda di sussidio (che poi alla fine me l´hanno bloccato, e sto facendo ricorso) io ti ho fatto l´esempio del mio compagno che vive qua da parecchi anni,lavora qua da tanto tempo e vedo che se fosse stato in Italia con il cavolo avrebbe avuto tutte queste cose. Qui riprendendo il discorso del nostro amico NEO prendono e danno.
    io non ho nessunissima intenzione di pagarmi una krankenkasse €170 al mese non ce l´ho :)

    RispondiElimina
  14. @Neo : a mio avviso vi sono due classi di italiani in Germania. Chi come Wanesia vede le cose positive che il paese di adozione ci offre e che in Italia non funzionano (e ce ne sono tante) e chi come te odia la Germania e i tedeschi. Tu vedi tutto nero in Germania e non credo sia felice. La Germania è un paese difficile, a 20 anni lo odiavo e me ne sono andato schifato, ma a 31 anni sono ritornato e devo ammettere che non ci si sta poi così male. Si lavora, si guadagna uno stipendio decente, gli affitti e gli alimentari non sono carissimi come in Italia e, soprattutto, chi merita può costruirsi una vita "normale" e un futuro. Opportunità che in Italia ci è stata tolta con un colpo di spugna chiamato legge biagi. Neo, ti auguro di cuore che tu possa ritornare in Italia ed avere fortuna li.
    Io ormai non torno più e il quando mi ristancherò di nuovo della Germania me ne andrò altrove, magari in UK..

    RispondiElimina
  15. vero, anche io ho notato che la farmacia costa meno! e poi mi è successo di fare nella "Praxis" tutto in loco, cioè esami del sangue, urine... vuoi mettere la comodità? Secondo me qui c'è un approccio meno terroristico, che all'inizio ti mette diffidenza (non dovrebbero farmi più esami^ non dovrebbero essere pi agitati? ) poi capisci che semplicemente è più ragionevole!

    RispondiElimina

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

© WANESIAMaira Gall