14 marzo 2013

work in progress curriculum e cerco lavoro

"Io cambio lavoro come cambiano le stagioni".Questa frase non è mia,l´ho sentita una volta in un film,non ricordo quale e mi piacque molto sembrava che me l´abbiano cucito addosso.
Questa rubrica "lavoro" non vuole offendere nessuno,nè tantomeno offendere i tedeschi,ma è solamente un modo con cui io faccio ironia su quello che mi è successo in Germania nel campo del lavoro (gastronomia).
Cosa mi è successo oggi? Continua a leggere.


Da  oggi  apro ufficialmente un  ufficio a casa mia, curriculum da mandare per mail, altri da portare a mano, fotocopie e appuntare i costi da rimborsare .Sembra una cosa facile una cosa da niente,ma quando sei in Germania tutto diventa cosi` difficile. Forse me l´avete sentito dire tante di quelle volte,ma essere disoccupati in Germania non e` come essere disoccupati in Italia.
In Italia prendi la disoccupazione vai due volte all´ufficio una per presentare i documenti una per sollecitare il pagamento.
 Qui invece e´ un pellegrinaggio che dura tutto il periodo della disoccupazione. Ti fai il segno della croce e pensi che ti succheranno il sangue ti prendono tutte le energie, e ne sei consapevole e vai al primo appuntamento Tour de Force.
Alle nove appuntamento al Collocamento stanza 2457. Arrivi sfiancata alla porta  perche` avrai detto perlomeno 356 volte "Morgen" uno piu` uno meno. Arrivi ti siedi ed incominci a rivivere gli  anni lavorativi tedeschi nel mentre la sua stampante singhiozza in agonia per tutte le fotocopie che sta stampando per me.

In pochi minuti ti dice che ti faranno fare un altro corso di tedesco, che devo mandare curriculum con tutti i mezzi possibili immaginali, mail, per posta ,personalemnte, con il piccione viaggiatore, di ricordarmi di fare un appuntamento per consegnare altri documenti ,mi danno un formulario dove appuntare (senza barare) tutti gli indirizzi dove mando i curriculum, un altro foglio per il rimborso spese, un memo del prossimo appuntamento (a maggio) e sei sette offerte di lavoro tanto per cominciare.

Mi chiudo la porta alle spalle consapevole che questa donna  la vedro`  almeno una ventina di volta se tutto fila liscio.
Prendo la metro e mi diriggo a casa , prendo il  telefono per prendere un appuntamento (gli appuntamenti si fanno preferibilmente per telefono)  per quei documenti che devo presentare,mi chiedono se sono arrivati i  documenti che il datore di lavoro mi doveva mandare ,PER NIENTE dico io.
Bene aspettiamo ancora questa settimana poi verra` in ufficio facciamo andare avanti la pratica  e facciamo un solletico...ops sollecito al suo ex datore di lavoro.

Rido sotto i baffi, perfavore fateglielo a dovere questo solletico, che gli serva da lezione che non deve  assumere solamente personale straniero consapevole che sugli stranieri puo` marciarci sopra.
I tedeschi sono puntigliosi, non si fanno scappare una virgola,ma vi assicuro che gli stranieri che vivono in Germania consapevoli di questo fatto sono altroche`... che puntigliosi.
Le regole son regole e valgono per tutti!

Corso di tedesco- Arrivata nel pomeriggio una lettera .Lunedi` ho il Deutsch-Test .Tempestivi pero`!!!!

4 commenti:

  1. Mi sa che ti sei già scordata che il segno della croce è bene farselo solo in Italia. Lì non è necessario, basta darsi da fare. Spero non mi succeda mai ma se dovesse, simili attenzioni verso il disoccupato le trovo fantastiche... A partire dal corso di tedesco!
    Grissino

    RispondiElimina
  2. Davvero le trovi fantastiche?
    E´ fantastico comunicare immediatamente che sei indisposta e che devi startene a letto
    E´ fantastico prima di prenotare biglietti per andare in Italia chiedere il permesso?
    E` fantastico essere reperibile per qualsiasi chiamata di lavoro, anche di un solo giorno?
    Non lo trovofantastico,neanche il corso di tedesco, l´imposizione di per se` non la trovo fantastica.
    Credo che fantastico e´ andare a lavorare ed aspettare lo stipendio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì trovo questo fantastico perché serve a disincentivare i furbi e a farti trovare lavoro più facilmente. Questo è lo scopo di un ufficio contro la disoccupazione serio,non la presa per il culo che c'è in Italia. Non dico che sia piacevole ma è così che deve essere. E poi forse quando lavori non sei obbligata a dare notizia quando sei malata? Il permesso per le ferie non devi chiederlo? Non sei obbligata a fare quello che ti viene detto?
      Grissino

      Elimina
    2. In un certo senso hai ragione,pero` a volte la mia mente rimane da italiana.

      Elimina

Instagram

Pinterest