Header Ads

Ma come sono arrivata a questo stallo?

In questi giorni tutto tace,o forse io sono abituata ormai ai ritmi frenetici della Germania per cui tutto questo silenzio  mi sembra nuovo.Preparo i documenti per la disoccupazione,aspetto l´ultimo acquisto da Etsy per il matrimonio, aspettiamo i documenti di Phelipe,mentre già i miei sono nel cassetto insieme alla cofanetto delle fedi. Ho poca voglia di fare faccende di casa,mi alzo presto al mattino preparo la colazione perché Phelipe ha iniziato la scuola e quindi i suoi orari sono piu´ umani , e poi davanti al PC a cercare il lavoro ma  con calma pazienza e valutazione. Non voglio commettere l´errore di trovare  lavori che poi non mi piacciono e mi fanno sclerare.
E intanto sto facendo una decina di sedute di agopuntura,ma le agopunture si sa o fanno qualcosa o non fanno niente. Le sto facendo per la schiena e quindi due volte a settimana vado a farmi 8 aghi per una ventina di minuti.
Ovviamente tutto pagato dalla cassa malattia tedesca,e qui vi faccio rosicare.
Neanche ai fornelli dedico molto tempo queste settimane ho un problema con lo stomaco per cui si mangia tutto in bianco aspettando i referti medici.
Questa lentezza del tempo la odio e la amo allo stesso tempo. Ho tanti progetti su cui voglio al più presto mettermi all´opera, voglio ricominciare a dipingere, avete visto già qualche schizzo di prime bozze su Facebook,ma un piccolo problemino mi sta impedendo il tutto.Il mio ultimo stipendio non e´ stato accreditato, e quindi sto aspettando che le finanze prendano il verso giusto per comprare un po´ di materiale necessario per la pittura.
Vi lascio una foto e anche sfuocata poiché la posizione sulla lettiga non mi permetteva di muovermi piu´ di tanto.
Aghino all´orecchio.
Ma come sono arrivata a questo stallo?

10 commenti:

  1. Cara Wanesia, purtroppo accadono questi momenti di stallo ma tu hai tutte le potenzialità per uscirne fuori.
    E' bello che ti prendi cura di te stessa con queste sedute di agopuntura,ti confesso che ho rosicato un pochino,si :) Ma solo poco poco.Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che le sedute sono quasi al termine perche´ l´agopuntura e la musica classica sono stai peradesso i piu` bei 20 minuti della mia giornata :)

      Elimina
  2. Io invece ho rosicato di brutto, sapendo quanto spendo x il massaggiatore.
    Uscirai dallo stallo, viel Glueck fur die Arbeit.
    sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio privatamente pagherai un botto in Italia,non oso pensare ;(

      Elimina
  3. Anch'io avrei bisogno dell'agopuntura, del massaggiatore e forse pure di un miracolo: collo e schiena non mi danno pace. In realtà basterebbe una sedia seria, da ufficio, non la seggiolina bassa che mi costringe ad arrampicarmi sul pc per scrivere...grrrrrrrr. Manderò il conto del massaggiatore al capo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm...ma una bella sedia ergonomica no eh!!? Porta il conto al capo,ecco questa e´ una cosa che mi innervosisce in Italia la noncuranza del dipendente.

      Elimina
  4. Eccomi.....bellissimo il design del sito.
    L'agopuntura per i dolori io la facevo quando vivevo in Cina è l'ho trovata efficace e mi risparmiava un sacco di medicine che mi spaccavano lo stomaco. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene speriamo faccia effetto perche´ anche il mio stomaco ormai e´ andato!
      Grazie per la visita e per i complimenti :)

      Elimina
  5. Ho provato l'agopuntura per il mal di schiena, funzionava ma che salasso!
    Avrò speso circa 800 euro privatamente....
    Poi un'amica mi ha avviato al pilates, beh, e' stata la mia salvezza e quella del mio portafoglio
    ;)
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante per il pilates mi informero` anch`io ,lemie sedute di agopuntura sono gia` terminate :(

      Elimina

Powered by Blogger.