SLIDER

WELCOME TEXT

il 15 marzo 2009 sono arrivata a Monaco di Baviera. Apro questo blog a distanza di un anno che abito a Monaco,nel blog racconto delle mie esperienze personali qui in Germania, sulle differenze tra tedeschi ed italiani (umoristicamente parlando), sulla mia ricerca del lavoro, insomma su come mi sono ambientata qua.
Follow

NEWSLETTER

Sicilia febbraio (1parte)

Buon lunedì a tutti,
effettivamente sono ri-tornata domenica scorsa,ma sono stata stravolta letteralmente dal lavoro dopo le vacanze. E questi sono i magnifici fiori che mi ha fatto trovare il marito per San Valentino. Mon amour!
Sono stata nella mia isola la Sicilia per una settimana e vi racconto attraverso le poche-foto che ho fatto sull´iPhone come è andata.


Mi accorgo solo adesso delle pochissime foto io abbia fatto in questa settimana in Sicilia,la maggiorparte sono quelle che ho fatto alle mie nipotine . E comunque  partenza prestissimo da Menmingen,orari con orari di  voli assurdi per un biglietto che costato solamente €60 A/R. Per  il costo non posso lamentarmi ecco il perchè quest´anno voleremo tre volte in un anno. Ho  organizzato tre viaggi in forte anticipo,pagati a niente.
Il tempo in Sicilia era un pò incerto pioggia  molto vento,ma quello non manca mai nel trapanese,ma c´erano 16° quasi impossibile per me pensare che fosse inverno.
 Arrivata in Sicilia mi sono fatta influenzare dagli omini gialli. I Minions venivano comprati nei panifici e mangiati a merenda dalle mie nipotine,che alla fine anch´io mi sono fatta tentare.Mangiandone a quantità industriale.
Oh le arancini! Goduria allo stato puro. Mi è toccato fare un pranzo a prova di bombe.Se volete la ricetta delle arancine alla siciliana clikkate qui. Non capisco perchè mia mamma ama esagerare con i pranzi ogni tavolta che vado in Sicilia.
Questa settimana in Sicilia è davvero volata e anche se le mie nipotine hanno avuto la febbre cinque giorni su sette,alla fine ero sempre lì con loro a giocare.

See you soon!

Nessun commento

Posta un commento

© WANESIA • Theme by Maira G.