Viaggio a Ulm - Baden-Württemberg

Buongiorno
per chi mi segue su instagram sa che abbiamo fatto una fuga d´amore di due giorni.
Approfittando delle belle giornate e del pulman  Flixbus siamo stati un paio di giorni ad Ulm città del Baden-Württemberg.  Divisa dal Danubio Blu e vicina a Monaco di Baviera 200 Km.circa.
Siamo partiti da ZOB München alle 7:00 in punto ed arrivati intorno alle 9. Da Fern-Busbahnhof dove arrrivano i bus andate difronte a Heidenheimer Str. e prendere il Bus 4 fino alla fermata del Rathaus. Il biglietto si fa sul Bus direttamente dall´autista e costa €2.20.
A due passi dalla fermata del Rathaus trovate  BrotBar in Neue Str. 74. Ve lo consiglio abbiamo preso una colazione per due con panini uova marmellata affettati e succo d´arancia a €14.50.
Da lì ci siamo recati al quartiere dei pescatori (Fischerviertel) dove avevamo l´hotel.
Con lo stomaco pieno già si incominciava a ragionare bene e non avevamo neanche l´inpiccio del trolley perchè per due giorni ci siamo portati solamente degli zaini.



Il nostro hotel era Schmaler Haus in Fischergasse 27. Anche se poi ci sono tre stanze fuori l´albergo percorrendo un piccolo ponticello. La nostra era "Blauzimmer" (la camera sul Blu come chiamano loro il Danubio). Che era un appartamento con zona soggiorno,zona cucina,bagno e camera da letto. Nespresso a disposizione e bollitore tutto compreso nel prezzo.
La vista rigorosamente sul fiume. Posto davvero magico,dalle case a graticcio  quasi che si toccano, ponticelli, fiume, cascate, il rumore dell´acqua e questo quartiere dei pescatori che ci ha fatto innamorare in questi due giorni.
La nostra camera era difronte al rinomato albergo sbilenco dal Guiness dei primati il cosidetto Hotel Schiefes Haus. Che dire ci siamo davvero rilassati,il rumore dell´acqua è stato un toccasana per evadere dallo stress quotidiano.
Abbiamo camminato così tanto anche se poi il centro storico di  Ulm dove eravamo noi non è così grande.

A Musterplatz trovi il Duomo di Ulm. La più grande chiesa gotica Europea con un campanile di 161 metri. Ulm è la città dei passeri e di dove è nato Einsten.
Si narra che mentre si costruiva il Duomo dovevano entrare una grande trave che non passava dalla porta. Così la soluzione venne data da un passero che con un rametto nel becco riuscì ad entrare in una piccola fessura muovendo la testa e lasciandola passare longitudinalmente. Così l´esempio venne riprodotta per la trave e da quel momento il passero diventa simbolo di Ulm.


La Stadthaus,con la sua facciata bianca e l'architettura moderna, è in netto contrasto con la cattedrale gotica. Costruita dall´architetto Meier non è stata subito vista di buon occhio dai cittadini di Ulm. Il netto contrasto di questo volume di un cubo con cerchi concentrici ,facciate di vetro, ponti e terrazze che fanno però sempre intravedere l´imponete Duomo.
Insomma Ulm ci è piaciuta davvero moltissimo. E in confronto a Monaco di Baviera sembra che cè meno vita stressata.


Se vi trovate in questa città vi consiglio di andare a mangiare da Zu Forelle. Rinomato posto dove cucinano le trote in ogni salsa. Servizio molto chiccoso e cibo squisito.

Vuoi iscriverti alle newsletter-extra? Clikka qui Vi abbraccio tutti!

Share this:

Posta un commento

 
Scritto con il

Copyright © WANESIA. Designed by OddThemes