30 giugno 2011
La realta´ vista da vicino

La realta´ vista da vicino

Buongiorno oggi un post fresco con tante foto
fatte da me durante la giornata
27 giugno 2011
Scegliere

Scegliere

foto di Tim Navis
Okay!ricominciamo tutto da capo,mi servono un paio di pantaloni larghi di velluto marrone,una t-Short a maniche corte,capelli senza un ordine,carnagione chiara,occhialetti e testa fra le nuvole,femminista,altruista  e artista. Tutto incomincia stamattina con l´appuntamento settimanale con la mia Trainerin.
25 giugno 2011
Il giusto BH (reggiseno)

Il giusto BH (reggiseno)



Foto di Jeff Hahn

Ho fatto un salto a San Diego stanotte,ahahah sono passata dal blog della Marica che ha fatto un post dedicato ai reggiseni ,pensavo di trovare qualche dettaglio in piu´ e invece ci ha mostrato un reggiseno davvero mostruoso oserei dire come avere due Big Mac appesi al seno (siete curiosi eh? andate a leggere qui). A dire il vero 40enne suonata non ho mai capito quale´ il giusto reggiseno per me,sono una matta direte voi,ma non e´ stato mai facile per me acquistare reggiseni ne´ in Italia figuriamocci in Germania.
Non voglio balconcini,perche´ mi segnano troppo,i push up mi fanno come Sayaka Yumi l´amica di Mazinga che poi e´ una mia fissazione perche´ ho una terza scarsa e non e´ un seno prorompente.Ho sempre optato per triangoli,semplici di cotone che non segnano,che mi lasciano libera ,ma alla fine non e´ che il risultato mi soddisfa molto. Qui in Germania poi e´ un incubo comprare un reggiseno, o prendi uno stock e te lo porti in camerino un pomeriggio passando ore ed ore a provarli, o ci rinunci come ho fatto io.Il reggiseno in Germania si chiama BH. Immaginatevi  di entrare in un negozio di intimo. Posso esserle d´aiuto? - Si certo vorrei un BH ! Con filtro o senza filtro? Ridicolo nome ,che piu´ da reggiseno sembra una marca di sigarette,ma BH e´ il diminutivo di Büstenhalter .Molte donne compresa  me indossano il reggiseno sbagliato eppure e´ un indumento esclusivamente femminile e´ allora perche´ sbagliamo ad acquistare taglia e modello per il nostro seno? Un mese fa in Germania qui per la prevenzione del seno hanno fatto una campagna chiamata "acquista il reggiseno giusto per te".Nel reparto di biancheria intima e per incrementare la mia confusione in Germania ci sono diverse ma che dico una miriade di taglie che vanno da 70A o 80A,75B,75C e piu´.Ma andiamo all´atto pratico dopo svariate guglate,mettere il metro esattamente al livello dei capezzoli  leggete la lunghezza e scrivere (ad es 86 cm). Il sottoseno  determina la lunghezza del reggiseno. La scala parte da circa 65 e si conclude a 105 o più! Si misura in questo modo: Posizionare il metro  sotto il seno  non tirare (ad esempio 96 cm).Ed ecco qui la tabella da panico.
e la coppa come la misuro? Dilemma! Ma non era meglio le misure dalla I alla XII ? Qui un video come avere le misure giuste e´ in tedesco,ma dovete solo guardare.
Il giusto BH (reggiseno)

Il giusto BH (reggiseno)



Foto di Jeff Hahn

Ho fatto un salto a San Diego stanotte,ahahah sono passata dal blog della Marica che ha fatto un post dedicato ai reggiseni ,pensavo di trovare qualche dettaglio in piu´ e invece ci ha mostrato un reggiseno davvero mostruoso oserei dire come avere due Big Mac appesi al seno (siete curiosi eh? andate a leggere qui). A dire il vero 40enne suonata non ho mai capito quale´ il giusto reggiseno per me,sono una matta direte voi,ma non e´ stato mai facile per me acquistare reggiseni ne´ in Italia figuriamocci in Germania.
24 giugno 2011
Non voglio ascoltare

Non voglio ascoltare

Che qualcosa di piu´ (f)utile di una chiacchierata con la tua parrucchiera?
Si e no.Avete capito bene adesso mi concedo quei 30 minuti di piena chiacchierata all´italiana.
Pochi giorni fa torna mio marito dal parrucchiere sai Wane,hai finalmente una parrucchiera italiana cosi´ almeno....(minuti di silenzio) non rompo piu´ aggiungo io.
Il parrucchiere che ormai sembra essere quello di fiducia ha ingaggiato un italiana,cosi´ non sto nella pelle e guardo allo specchio la mia testa con quella folta capigliatura che sembrano kaktus dopo un taglio fatto male.
Prendo il telefono (mi riesce di prenderlo molto spesso ultimamente, diciamo di aver superato il blocco da telefono-crucco) e dico che voglio parlare con Nadia.
Faccio un appuntamento e mi ritrovo sulla poltrona del parrucchiere a dire come in effetti vorrei il mio taglio.Mi sembra un sogno, io che in due anni mi ero solamente sforzata di dire Kurz e una volta per dire ganz Kurz l´avevo pagata cara, sembravo un soldatino che doveva arruolarsi.
Effettivamente non mi piace parlare di gossip con i parrucchieri perche´ sono molto arretrata negli argomenti, mi chiede da quanto tempo fossi qua, del tedesco che e´ abbastanza difficile da imparare,e poi con disinvoltura aggiunge -ma sei sposata? - Hai figli?
Ecco questo argomento non dovevi toccarlo,non mi va che affondi il coltello nella piaga dopotutto non voglio parlarne neanche nel blog di questo argomento,figuriamoci dal vivo.
Ma lei con disinvoltura e con fare deciso mi dice "per scelta?"  No...io veramente...! Sai ho un indirizzo di un bravo ginecologo che ci sa fare per queste cose,anch´io del secondo figlio sono ricorsa a lui, e dopo pochi mesi ero gia´ INCINTA.
Senti Nadia, ahooo Nadia svegliaaa, ferma quella bocca che non me ne frega un accidente delle tue gravidanze ne´ di questo pseudo-mago-ginecologo, le ho provate anch´io non e´ arrivata e mo me so pure stufata.
Sai l´eta´ non conta mia sorella ha avuto il primo figlio a 43,Cazzo Nadia tagliami questi capelli che me ne vo´,perche´ mi stai facendo due marroni cosi´, non voglio sentire un accidente di quello che e´ stato delle altre.
Ok allora la prossima volta ti do l´indirizzo del ginecologo! Aridaje!
Mi sa che la Nadia avra´ le provvigioni sulle nascite delle 40enni, perche´ malgrado le ho fatto prendere il campionario dei colori perche´ ho deciso che voglio fare il colore la prossima volta,lei con fare deciso e persuasorio insisteva sulla gravidanza.Ma cosa avro´ fatto di male ?
Tornata a casa mi rimbombavano nella testa quelle parole di questa "sconosciuta" che non sapendo aveva toccato un tasto "molto delicato" della mia vita ed insistentemente aveva cercato di (ri)aprire quella porta di legno massiccio che mi ero chiusa alle spalle,  e´ riuscita a fare entrare un spiraglio di luce,che ancora una volta mi ha rovinato l´esistenza di una giornata spensierata. Comunque a parte le discussioni sono uscita soddisfatta dal parrucchiere.
22 giugno 2011
OggiAMO

OggiAMO

Sara´ stato che dopo due anni finalmente causa mille altre cose piu´ importanti da fare, di recente abbiamo messo il satellite e bidumba bidu´ io che non ho mai acceso televisione in Italia adesso mi ritrovo a fare quel gesto cosi´ meccanico quando torno dal lavoro e con una mano mi incomincio a spogliare e con l´altra accendo la TV. In questi pomeriggi sentire in sottofondo mentre mi muovo in cucina a preparare o letteralmente buttata sul divano a guardare dalle pubblicita´ a tante idiozie che fanno in i-ta-lia-no mi sento a casa.
E comunque in questi giorni sono andata al corso e anche al lavoro,ma non sto molto bene, in effetti non capisco perche´ non vado dal medico,ma in effetti i crampi allo stomaco sono incominciati oggi, spossatezza e non aggiungerei altro,(visite al bagno), e con tutto il lavaggio che faccio ai cibi, che cacchio avro´ mangiato,non avro´ qualche virus modaiolo??? Mein Gott! Questo non ci voleva.
Avevo promesso a Nina che avrei partecipato al suo gioco,ma quando su facebook quella mattina lo scrissi poi al corso ero cosi´ gasatissima che per la contentezza ho firmato e sono uscita due ore prima,perche´ ho avuto fatto i complimenti di come riesco ad organizzare i miei documenti al pc, del lavoro che faccio pur non parlando bene il tedesco, insomma la mia Trainerin mi ha fatto i complimenti e oggi mi ha dato un giorno per cazzeggiare a consegnare curriculum in giro, peccato che qui oggi abbiamo toccato 28° e sono tornata a casa come una larva .
Ma andiamo al giochetto che credo di essere l´ultima partecipante di turno.

Se chiudo gli occhi dell´estate mi viene in mente a tutte le stagioni lavorative che ho fatto e guardavo da lontano il mare e le gnocche abbronzatissime ed io che sudavo lavorando anche dieci ore al giorno.
No,no dai ricominciamo non e´ questo dell´estate che voglio ricordare.
Dell´estate mi viene in mente
La nostra prima casa al mare,tre mesi di vacanza,tre mesi di mare,io che odoravo di doposole al cocco,di uscite serali con la pelle che tirava.
La sigla del Festivalbar quando era ancora un evento era sinonimo di estate.
Alla fine della scuola.
Alle mie estati a Piazza Navona a cuocermi sotto il sole vendendo i miei quadri.
Alle mostre che facevo fino all´una di notte.
Alla salsa di pomodoro che facevamo a casa ,l´imbottigliato per l´inverno,da piccola mi piaceva poi crescendo era una tortura quei tre giorni.
Io e mio cugino due anime inseparabili,le nostre giocate a carte o a curiosare in giardino e a mangiare i fichi appena colti dall´albero di mio nonno.
Le granite di limone fatte da mia mamma,mangiate la sera sul terrazzo.
Le nottate passate a disegnare passando a china insieme ad altri colleghi , e l´indomani c´era l´esame.
OggiAMO

OggiAMO

Sara´ stato che dopo due anni finalmente causa mille altre cose piu´ importanti da fare, di recente abbiamo messo il satellite e bidumba bidu´ io che non ho mai acceso televisione in Italia adesso mi ritrovo a fare quel gesto cosi´ meccanico quando torno dal lavoro e con una mano mi incomincio a spogliare e con l´altra accendo la TV. In questi pomeriggi sentire in sottofondo mentre mi muovo in cucina a preparare o letteralmente buttata sul divano a guardare dalle pubblicita´ a tante idiozie che fanno in i-ta-lia-no mi sento a casa.
19 giugno 2011
Come vestirsi  in Germania

Come vestirsi in Germania

E la giornata lavorativa di ieri si è conclusa.
Sono due giorni che piove così fitto che il freschetto si sente,al lavoro menomale non mi sono stressata più di tanto,la gente preferisce il cappuccino caldo al gelato.
Ieri sera sono andata a letto prestissimo sentivo la necessità di ricaricarmi sotto le coperte sembra marzo più che giugno.
Ma qua è così non si sta dietro alle stagioni,ma bensì al tempo. Ecco che da quando sono arrivata in Germania sto sempre a guardare il meteo di prima mattina. Cosa che non ho mai fatto in Sicilia lì si sa cè sempre caldo e ancora abbiamo le stagioni.
In Germania,devi vestirti a cipolla e andare in giro con la borsa stracarica con dentro anche un ombrello e un giubotto antipioggia in piena estate.
Come ho detto qualche post fà, qui non si fa fare il cambio di stagione e nell´armadio trovi di tutto dai vestiti invernali a quelli estivi perchè ci sono notevoli sbalzi di temperatura.
E ricordo che  un anno fa aspettavo con ansia l´estate nei mesi di giugno luglio agosto,povera illusa oggi ho capito che l´estate e l´inverno puoi ritrovarteli un bel mattino alzandoti dal letto.
 E se indossi un paio di sandali sarebbe bene avere delle sneakers in borsa.Io ti ho avvisata.
Ma se stai partendo per Monaco (sopratutto a luglio-agosto) nella tuo bagaglio in mano sarebbe bene che tu portassi:

  • giacca antipioggia (la trovi da Declaton a pochi euri)
  • ombrello piccolo richiudibile
  • foulard
  • sandali se hai sneakers ai piedi o viceversa
  • calzini corti

Ma oltre questi accorgimenti metti anche in valigia un dizionario che possa servirti per quelle parole davvero difficili,sempre se tu ovviamente nopn mastichi bene l´inglese. Nel tragitto sull´aereo fino a Monaco puoi sempre imparare le paroline magiche.


Information

Genau che diventato quasi un sinonimo di ja, Klar!, Super, Wunderbär!, wunderschön!, Tool, Jawohl!, Stimt, Gern!, Schön, Das passt mir gut.
Ovvio anch´io il vocabolario lo tengo sempre in borsa,non si sa mai una parola non capita o una da dire che non conosci o semplicemente per tradurre Hals und Beinbruch! che ieri mi ha detto la mia Trainerin  che letteralmente significa "rottura del collo e della gamba",ma è un modo per  dire in bocca al lupo .
. Mah! Sarà
17 giugno 2011
Attenti anche agli Steaks Country

Attenti anche agli Steaks Country

Che sono incazzata con il mondo e´ una cosa risaputa,stamattina leggendo i vari quotidani sulla questione  E.Coli e i fatti che stanno succedendo in Francia avevo voglia di spaccare tutto.Ma davvero dobbiamo avere paura di cosa mangiare? La spesa al supermercato si sta dimezzando,primi nominati i cetrioli,poi i pomodori,allerta per ortaggi in genere poi i germogli di soja ed ora anche carne trita e hamburger che dalla Germania sono arrivati in Francia contaggiando ben otto bambini.L´agente patogeno dicono che diverso da quello per E.Coli ,ma la merdaccia arriva sempre dalla Germania.
15 giugno 2011
Cattiveria tedesca

Cattiveria tedesca

Poi ditemi che non sono fortunella.
Tutto incomincio´ quando uno dei tanti mesi invernali,non arrivavamo a fine mese, quando fai salti mortali e con i resti certi di googlare e creare dei piatti magnifici per la cena.Cosi´ conosco Zoe e´ nasce l´idea del sussidio statale. Mi  avevano parlato che non era facile,ma non in questi termini come lo sto vivendo io. Cosi´ un mattino vado all´ufficio di Zoe compiliamo tremila carte,e vado a presentare tutta la pratica dalla signora Schumacher.Sembra cortese mi fa accomodare in tedesco stentato mi faccio capire e mi prospetta soldi in mano,abbonamento del tram a meta´-prezzo e tessera sanitaria gratis.Ok meglio di cosi´!!Dopo una ventina di giorni provo a controllare la mia carta di credito ,stupore felicita´ due rate di sussidio,allora la Schumacher fa sul serio? Wow! Il giorno dopo mi arriva una lettera dicendo che avevano accettato e avevano gia´ pagato,la busta conteneva anche l´abbonamento del tram e una lettera che a breve mi fosse arrivata la tessera sanitaria. Shopping sfrenato e una bella vita che haime´ dura poco, perche´ prima vengono un bel mattino Cip e Ciop a controllare a casa mia!
Essere alla moda con qualche chilo in piu´

Essere alla moda con qualche chilo in piu´



Quest´ estate, ovvero quei pochi mesi di estate i pantaloni trend  a München sono i   Bundfaltenhose beige e Aladinhose quest´anno si nascondono bene le forme ,addio alla silhouette perche´ dentro questi pantaloni nascondi tutto praticamente dai chiletti in piu´ ai fianchi un po´ larghi.Bellissima pensata della moda, peccato che questi pantaloni qui li metti due giorni a settimana perche´ all´improvviso dal caldo si passa velocemente al freddo ed e´ facile vedere donne con un giorno sandali ai piedi e il giorno dopo stivali.
13 giugno 2011
Quando il caldo da alla testa

Quando il caldo da alla testa

"Io cambio lavoro come cambiano le stagioni".Questa frase non è mia,l´ho sentita una volta in un film,non ricordo quale e mi piacque molto sembrava che me l´abbiano cucito addosso.
Questa rubrica "lavoro" non vuole offendere nessuno,nè tantomeno offendere i tedeschi,ma è solamente un modo con cui io faccio ironia su quello che mi è successo in Germania nel campo del lavoro (gastronomia).
Cosa mi è successo oggi? Continua a leggere.


Mettete una giornata con caldo afoso (fino al mio turno,acquazzone appena finisco),sabato pieno di turisti,tedeschi in liberta´ con ponte fino a Pfingstmontag lavoro incessante ,lavori come un automa(che non e´ facile,devi avere una certa praticita´ al lavoro) E metti pure tre figure di merda una dietro l´altra.

Una tipa si avvicina al banco - Ich möchte gerne zwei kugel - Bitte?
-(mormorio...) (?) und haselnüsse - wie bitte?
- Haselnüsse! - Klar! Haselnüsse und di andere sorte? - Haselnüsse!!!!-Senti vai a cagare te e la nocciola,mi fai perdere tempo impunita!
Ich hatte schon sagte Erdbeere. - Bitteschön!E fatti un caffe´ doppio prima di uscire di casa,Crucca!
Una coppia cinquantenne si avvicina al banco vestita a festa con cappellino annesso,marito con abito bavarese. 
Mi sono resa conto di perdermi un attimo tra i miei pensieri,mentre sento una voce squillante al banco Halloo!!!Du bist da???-
einige!  und du bist da?...

Si avvicinano piu´ di una decina di persone
- Sie sind alle zusammen?
- Wir sind keine Türken?

-Ist Diskriminierung?
- Nein! aber ich habe beleidigt!
- Bitte will Eis?
- klar!
- eine Kugel Kaffee
- Türkisch oder Italienisch? fregnone!!!
12 giugno 2011
Zia alternativa tedesca

Zia alternativa tedesca

Voglio darvi due notizie in questo post. L´etichetta "desiderio di un figlio" non ci sara´ piu´ in questo blog, perche´  io e la mia dolce meta´ ne abbiamo parlato molto sull´argomento in questi giorni,  era da un po´  che ci pensavamo ognuno per conto suo, basta con rapporti mirati, basta al pensiero di procreare, perche´ noi alle spalle abbiamo un po´ di problemi e se ci metto che ancora io mi devo ambientare in questa citta´ che non e´ facile, che ancora non so parlare bene,che ancora ho bisogno di avere un traduttore (mio marito) non posso caricarmi di altri impegni, quali un figlio che richiede energie e che in una citta´ che per me e´ ancora "estranea" con "regole fisse" sarebbe un bel casino. Adesso mi date per matta,ma non posso caricare mio marito di tante responsabilita´! Il figlio cresce e qui non e´ come l´Italia,deve andare dai 6 a 18 a scuola obbligatoriamente, ma se parliamo di scuola dobbiamo pensare agli incontri con i professori, agli Entschuldigung insomma a tutto un pacchetto che devi necessariamente esserci dentro, per non far crescere un bambino come una coppia di immigrati che pur fanno sacrifici per ambientarsi, ma non sono mai del tutto con una mentalita´ tedesca,ma italiana.No,grazie!
11 giugno 2011
Trend Leopard in citta´

Trend Leopard in citta´

“La moda passa, lo stile resta”. Questa frase di Coco Chanel esprime che in realta´ che bello cio´ che piace e non cio´ che fa moda, anche se lo stile si mescola con moda e con trend.  In Germania fuori dalle gabbie tante piccole selvaggie che amano il trend Leopard. Ma perche´ queste giovincelle amano cosi´ tanto il leoparato ? Anche se le collezioni estate 2011 da Cavalli Givenchy Dolce & Gabbana vestono le loro modelle da feline.  Lo stile Leopard puo´ risultare sensuale su una bella figura ,ma quando vedi delle maglie aderenti su dove sbottano tre rotoli di grasso solo per fare moda diciamolo pure e´ orribile.
9 giugno 2011
Fino all´ultima cartuccia

Fino all´ultima cartuccia

La rubrica fashion era gia´ pronta per essere pubblicata questa settimana  quando mi chiama Nina e mi dice che dava spazio alla mia storia.Per cui questa settimana chiudiamo in bellezza con la rubrica   K.W. "bambini desiderati" . Per  molti di voi affezionati lettori e lettrici sara´  la solita cantilena, ho cercato di ridimensionare la mia storia poiche´ mi rendo conto che nel web si ci affaccia da anonimi,e poi alla fine come in un pianerottolo leggi oggi commenta domani e i mesi passano e i vicini sono curiosi e si fa conoscenza e ci si invita per un the´ poi per una cena,alla fine si fanno le vacanze insieme e si finisce di  mettere a nudo la propria identita´. Purtroppo la vita ti mette davanti a certi cliche´  e devi ubbidire a testa china,se vuoi vivere.
8 giugno 2011
Panini e panelle e ricordi

Panini e panelle e ricordi

 Per la rubrica Food  ecco la prima ricetta della settimana le "Panelle".
  • Farina di ceci,
  • 1 litro e 1/2 acqua, 
  • prezzemolo,
  • sale pepe qb.
 DIRECTIONS: 

  1. muscoli per girare la miscela per una mezz´ora metterla in una forma rettangolare,
  2. farle riposare nel frigo per 4 ore,
  3. tagliarle e friggerle in abbondante olio di semi. 
  4. Imbottire i panini ed il gioco e´ fatto, panini con panelle (frittelle di farina di ceci)  assaporando i sapori della nostra terra.
    La farina di ceci e´ stata acquistata a Monaco di Baviera da A.Cesar dove si possono trovare prodotti italiani e sentire meno la nostalgia di casa.


Con questa ricetta inaguro l´avventura su Petitchef,se volete votarmi mi fa piacerissimo!!!!!!!!

Vitti (vidi) -Nannu (nonno) -Nesciri (cavare)- niscia (usciva) -vosi (volli) -jsannu (alzando) -m´amminazzo´ (mi fe´ minaccia) -vastuni (bastone)

7 giugno 2011
Foto ritratto e rimborso soldi

Foto ritratto e rimborso soldi

"Io cambio lavoro come cambiano le stagioni".Questa frase non è mia,l´ho sentita una volta in un film,non ricordo quale e mi piacque molto sembrava che me l´abbiano cucito addosso.
Questa rubrica "lavoro" non vuole offendere nessuno,nè tantomeno offendere i tedeschi,ma è solamente un modo con cui io faccio ironia su quello che mi è successo in Germania nel campo del lavoro (gastronomia).
Cosa mi è successo oggi? Continua a leggere.


Vi ricordate la storia della fotografia in giacca e camicia che dovevo fare?
Vi rinfresco le idee qui,e anche qui allora il problema credevo fosse risolto con un semplice lettera scritta dove riportavo le mie scuse  dicendo esplicitamente che non avevo soldi visto che sono disoccupata e che non avevo voglia di andare ad acquistare una mise solo per l´occasione.
Insomma quel provino di foto mi sembra ancora ad oggi una perdita di tempo e di denaro.
Quindi vado all´ufficio presento le mie scuse, e il crucco di fronte dice che devo farla perfora, per-for-za?
È importante mi creda!
 Si,ma io non ho soldi,ok mando una mail all´ufficio di competenza ,lei va a fare la foto porta la ricevuta e le rimborsano i soldi. E i vestiti? Non ho nel mio guardaroba quello che volete una giacca da hostess e una camicia bianca. Beh quello è un problema suo, giustamente!
Se li fa prestare da un amica! Crucco non ho amiche in questa fottuta terra!
Non so che dirle,dice l´impiegata sono sicura che  troverà un modo le do quattro giorni di tempo!  Il giorno dopo fisso un appuntamento con il fotografo €40 per le foto. Vado in giro a fare shopping premeditato. Acquisto una giacca come e una camicia. 
Indosso la camicia,la giacca me la porto dietro in un sacchetto e vado a farmi i splash,spash e ancora splash dal fotografo.
Un ultimo splash e finalmente anche questa storia è finita. In dieci minuti avrò in mano queste assurde foto da cretina nelle mani!
E degli indumenti che ho acquistato che faccio?   E della strisciata della mia carta di €130 ? 
Missione Negozio. 
-Buongiorno,ieri ho comprato questi vestiti per un amica,ma la giacca ne ha una uguale e la camicie non le usa proprio. -Deve cambiarle? Dice la commessa
-No,credo che voglio restituirle perché ho deciso di darle dei soldi per il compleanno,cosi´ mi tolgo l´impiccio di cambiare la roba perché non gli garba!
Controlla la merce. Ha pagato con carta?
-Si! (consapevole che mi avresti restituito il tutto) Vuole contanti? No sulla carta! Storna la merce, e mi rimborsa i soldi in carta.Grazie.
Esco dal negozio,guardo le foto da idiota che avevo dentro la borsa con giacca e camicia e faccio una risata.

*In Germania entro 14 gg dell´acquisto ,puoi riportare indietro la merce  ovvio per cambiarla,ma anche semplicemente per dire che non ti piace. E senza battere ciglio ti rimborsano i soldi!
6 giugno 2011
Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare!

Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare!

Se in questa settimana avete letto questa sigla e non avete capito un accidente KW sta per Kinder Wish (ossia bambini desiderati).Negli ultimi due mesi,anche se ho parlato ben poco sul blog  mi sono illusa a dovuto riuscivo a sentirne i sintomi giusto una settimana prima e vivevo come sempre da donna incinta il periodo luteale e andavo anche a comprare un test che facevo un giorno prima delle mestruo e peggio di una cambiale a scadenza le rosse arrivavano un giorno prima.
Mi chiedo cosa stiamo sbagliando in questa ricerca cosi´ disperata,calcolare le giornate fertili serve a ben poco quando ti rendi conto che quel 5% di probabilita´ di rimanere incinta dati i 41 anni resta solo un miraggio e un sogno che forse mai potrai realizzare.
Il mio medico che sempre un tantino ottimista ci aveva mandati in un centro per fecondazione assistita,ma non aveva tenuto conto di pochi fattori essenziale.Siamo una coppia di fatto,dell´eta´,delle leggi tedesche per la Fivet.
 In questi mesi con tanti impegni spesso mi sono rimangiata "il mio sogno" in un solo boccone,dicendo che poi alla fine la vita a tre non faceva al caso nostro sopratutto quando salto in una crisi isterica di pianto sopraffatta da mille impegni.Anche se alla prima donna panciuta che mi passa accanto ad essere sincera nutro un pizzico di invida e mi chiedo cosa ci sara´ di sbagliato in me!
Mia mamma mi dice sempre che quando non ci penseremo arriveranno,pero´ e´ pure vero che non posso arrivare quando sto in pensione!
 Dopo quasi un anno di rapporti non protetti ce´ davvero da domandarsi che cosa c´e´ che non va! Eppure nelle visite,mi hanno sempre detto che sono a posto,come una vecchia Cadillac che passa a revisione.
L´altro mattina a colazione  leggevo un articolo che diceva che si puo´ parlare di sterilita´ quando non si ottiene il concepimento dopo un anno di rapporti mirati. Per cui ci siamo... siamo sterili?
E´ pure vero che quando ci hanno proposto di fare accertamenti piu´ mirati,ci siamo presi due giorni e poi ci siamo tirati indietro,ovvero io mi sono tirata indietro.
E tutto perche´ mi sono chiesta:  A che serve a 41 fare esami piu´ appropriati,qaundo sei in una situazione economica che non puoi affrontare?
A che ti serve sapere tutta la verita´ quando sai che "anche quella" non ti cambiera´ di una virgola? A cosa ti serve quando hai deciso troppo tardi per avere un figlio e adesso i tuoi anni passano veloci? Non serve a niente.
Pero´ nessuno puo´ togliermi la liberta´ di "provare" e di "sognare".
E se un bel mattino come se per magia quel test leggesse due linee rosa? Non immagino a quanto  impazziremmo dalla gioia.




3 giugno 2011
COS lo stile minimalista

COS lo stile minimalista

Quante volte avete sentito dire questa frase "I tedeschi sono delle persone precise" e fanno il proprio lavoro calcolando il tutto.Al corso oggi ce´ stato un seminario in un aula misto tra sudore,nozioni e statistiche sul mondo del lavoro.Ho capito come sempre meta´ di quello che stavano dicendo,ma tutto sommato sono soddisfatta per integrarmi tra di loro e cercare di comprendere piu´ del dovuto,ma i nomi a volte sono molto difficili da capirli al volo con traduzione simultanea nella mia testa in italiano.Con mio grande stupore dopo il seminario tenuto dal signor Hoffmann tutti incominciarono a battere le nocche delle mani sui banchi, forse equivale al nostro elegante modo di applaudire ,che strani che sono pero´ questi tedeschi.Oggi ho imparato quest´altra cosa che ne terro´ conto per il futuro,sulle differenze culturali.Ma quante ce ne sono? Riusciro´ ad impararle tutte? Credo che riusciro´ meno ad apprezzarle,pero´ cerco di sapere tutto sul mondo crucco.Mi sono integrata in questa seconda settimana in questo corso e finalmente ho capito e messo gia´ in atto arrivare mezz´ora dopo ed uscire anche un paio di ore prima,l´importante pero´ e´ esserci e firmare entrata ed uscita.Pero´ alla fine non e´ poi cosi´ male,ti organizzi il tempo per le ricerche su internet e hai anche del tempo per fare le tue mansioni quotidiane sul web.Oggi inaguro la mia rubrica del venerdi´ dedicata alla moda curiosita´& tendenze.
1 giugno 2011
Pioggia  colloquio e perdita di tempo

Pioggia colloquio e perdita di tempo

"Io cambio lavoro come cambiano le stagioni".Questa frase non è mia,l´ho sentita una volta in un film,non ricordo quale e mi piacque molto sembrava che me l´abbiano cucito addosso.
Questa rubrica "lavoro" non vuole offendere nessuno,nè tantomeno offendere i tedeschi,ma è solamente un modo con cui io faccio ironia su quello che mi è successo in Germania nel campo del lavoro (gastronomia).
Cosa mi è successo oggi? Continua a leggere.

Stamattina esco da casa alle 7, freddo pioggia,la solita fortunella,dovevo andare a consegnare i documenti per il ricorso del sussidio, poi andare al corso consegnare un po´ di richieste ed uscire presto per andare all´altro lato della citta´ in una zona chic. Mi tremavano le gambe al solo pensiero,ma alla fine era solo un colloquio e se tutto non doveva filare liscio alla fine, ho sempre un part-time e speriamo nel sussidio (se) se l´accettano. Arrivo in anticipissimo,mi faccio una sigaretta,mentre c´era una fitta pioggerellina che se non volevo arrivare con i capelli crespi con il tocco dell´acqua dovevo necessariamente aprire l´ombrello,la borsa stracarica di fogli e appunti, piu´ che una donna in carriera sembravo una bici corriere stremata che ancora ha le ultime consegne.Vedo il numero civico e mi diriggo verso il bar piu´ chiccoso della citta´,ma proprio qua mi doveva dare appuntamento questo qua? Figurati se mi da il posto di lavoro, ho cercato stamattina di alzarmi all´alba e di vestire all´italiana, visto che ultimamente sto deviando sulla moda tedesca . Entro nell´atrio, stracolmo di gente,aspetto ancora altri cinque minuti , poi alla fine mi sono avviata. Mi viene incontro un cameriere.Gli dico che ho appuntamento con faccia di gomma*. Mi dice di accomodarmi nel salottino in pelle bianca e che sarebbe arrivato subito.Non ero molto a mio agio, devo essere sincera ,cercavo di tenermi calma anche se il nervoso stava salendo e le mani stavano sudando,oddio e mo che faccio? Ci vorrebbe un po´ di oooOmmm...tanto qua co sto casino chi mi sente! Difronte a me una ragazza stava mangiando la sua insalata con pomodori e cetrioli alla faccia della contaminazione spagnola, con due tette che traboccavano dentro il piatto ed io mi sentivo cosi´ anonima,azZ!!! Il cameriere che prima mi aveva fatto accomodare  parla con un tizio, e si dirigge verso di me con dietro faccia di gomma. e occhiali da Nerd.

Mi aspetta da tanto signora Wanesia?
No veramente solo da cinque minuti! (In effetti e´ un ora e mezza che percorro tutta questa via su e giu´ per far passare il tempo)
E allora com´e´?
Uhmmm....com´e´? Scusa in che senso faccia di culo, ops di gomma, sono agitata non lo vedi neanche dovessi fare un esame.
Come ha trovato il nostro annuncio?
Su internet!!! Senti non farmi girare le palle,se sei deficiente non e´ colpa mia....eh? Un piccione viaggiatore!
Faccia di gomma si riconpone e mi dice ok andimo al dunque, quanto vorrebbe guadagnare.
Senti idiota,mi hai fatto venire fino qui, per dirmi cazzate ti gonfio la faccia  e ti ricompongo come un ravanello affettato in scatola.Che significa quanto voglio guadagnare? Le dico che voglio lavorare a tempo pieno!
Si per quello,noi non offriamo par-time,sono nove ore al giorno per sei giorni  mille euro lordi!
Come come come? Scusi lordi? Si,la paga sindacale,dopo sei mesi se tutto va bene aumenteremo la paga.
No no non ci posso credere,gli tolgo gli occhiali da Nerd e lo gonfio!? Il lavoro si basa su due turni.Faccio finta di non sentire gli dico  che cocktail vuole adottare nel suo locale,mi dice scusi ma che lavoro cerca?
Gli dico scusi ma lei che lavoro offre? Su internet c´era scritto che cercava un Barman, no a me serve una cameriera! Sniff!!! Si potrei anche se preferivo starmene dietro al banco a  preparare cocktail e a divertirmi con latte Art.Ci pensi ha il mio numero mi faccia sapere!
Voleva liquidarmi subito,gli stridolo la mano e gli dico che l´avrei richiamato,cosa che in effetti sapevo a priori che non l´avrei mai fatto!


*Faccia di gomma-dicesi di un uomo giovane che arriva al successo  con look tiratissimo,pantaloni e giacca rigorosamente neri,credendo che lui e´ un Super uomo, super si,Super Stronzo!



LIKED VIDEOS