27 febbraio 2013

Wooden dummy project #3

Questo burattino mi accompagna dai primi tempi del liceo fino a quando ha traslocato insieme a me .Adesso anche lui vive in Germania consapevole di essere ancora oggetto di studio e di un progetto "di foto e parole.
25 febbraio 2013

Intervista a Bruccoleri un senzafissadimora di successo.

In questi anni molti sono le persone che scrivono libri, ebook,piccole guide,ma ognuno con un sapore diverso,Chi per scelta, chi per vivere, chi per ...

Stefano Bruccoleri nasce nel 1967 in Belgio e per varie vicessitudine diventa senza fissa dimora nel 2004.Il suo blog e´ il primo in Italia a raccontarci la vita di un sentafissadimora su internet.Una voce nel silenzio,dove attraverso i commenti Stefano non si sente solo. Nel 2011 ha pubblicato "Via della casa comunale n1" e nel 2012 ritorna con L´allevatore di farfalle
22 febbraio 2013

Casual Friday♡ #19

Robot nuotatore davvero divertente per sorseggiare un bicchiere di the` in queste giornate fredde in vendita da Amazon
20 febbraio 2013

Wooden dummy project #2

Questo burattino mi accompagna dai primi tempi del liceo fino a quando ha traslocato insieme a me .Adesso anche lui vive in Germania consapevole di essere ancora oggetto di studio e di un progetto "di foto e parole.
18 febbraio 2013

Intervistata da voglio vivere cosi`

Ringrazio Nicole Cascione per l´intervista che mi ha fatto per voglio vivere cosi´ oggi sono stata invitata nel loro sito dandomi l´opportunita´ di svelare qualcos´altro ancora su di me.
"Finalmente un giorno arrivò la piantina della casa per e-mail con foto annesse, non stavo nella pelle, chiamai mia mamma e le dissi: "Questa è la mia casa".
15 febbraio 2013

Wooden dummy project #1

Questo burattino mi accompagna dai primi tempi del liceo fino a quando ha traslocato insieme a me .Adesso anche lui vive in Germania consapevole di essere ancora oggetto di studio e di un progetto "di foto e parole."
13 febbraio 2013

Gnocchi con ciliegino acciughe e menta

Yummi....

Questa e´ la mia ricetta del mercoledi` ,come sempre ricette veloci . Le materie prime sono scelte con cura e trasformati  in piatti semplici ma molto appetitosi.
Tempo di preparaz: 5 min
Tempo di cottura: 8 min
Ingredients:
11 febbraio 2013

Self-reflection

 In questo periodo che sono stata a casa ho avuto la possibilita` di avere molto tempo a disposizione tanto a volte di annoiarmi e di ripensare a tutto quello che accaduto. Credo che malgrado io mi lamenti sempre del poco tempo che ho a disposizione e` sempre meglio al mattino alzarsi con la sveglia che suona all´alba ed avere una certezza per l´inizio di un nuovo giorno dove corri a tremila e poi al ritorno dal lavoro devi pure cucinare,passare l´aspirapolvere,lavare i panni, e con il fiato corto stirare magari solo quello che ti serve per il giorno successivo.
Sono stata accusata anche di essere una persona che mi lamento sempre qualsiasi lavoro io faccia,e chi non lo fa`? Non credo assolutamente dato il periodo di crisi che state attraversando in Italia siete felici di andare a lavorare o disgraziatamente se qualcuno e´ oggetto di mobbing di essere cosi´ masochista di subire mobbing pur di non perdere il lavoro.
Mi spiace gente io non sono cosi`,quello che vorrei spiegare in poche righe e´ che io mi trovo in Germania dove tutti la elogiano perche´ qui sembra che ci siano soldi e lavoro a volonta` per tutti,ma sono gli stessi tedeschi che appena sentono Italia/italiani storcono il naso per tutte le macagne a cui sono abituati a sentire dai media.Allora se loro sono cosi` precisi perche` non mettono in atto tutta questa precisione anche nel campo lavorativo?

Discrimare le persone non e` mai stata una cosa bella e se in Italia passiamo sopra anche in questo, qui e` un reato.

L´altro giorno sono stata al mio ex lavoro dovevo consegnare ancora la mia uniforme e sapete cosa ho trovato? Ho trovato il locale chiuso. Ho trovato un annuncio che apriranno con una nuova gestione.Si rifanno il look per l´ennesima volta. Ho chiamato il manager dicendo che passero` la prossima settimana per consegnare il tutto, e mi ha detto che ormai del vecchio personale non ce` piu` nesssuno.

Quindi alla fine essere un tantino intelligenti guardare al di la` del proprio naso  fa bene,perche´ farmi carico di giornate di nervosismo quando alla fine sia io che gli altri abbiamo avuto la stessa porzione di torta? L´unica differenza che io sono rimasta in casa e le mie colleghe hanno dovuto sopportare lo stress psicologico.

Quando una cosa non funziona piu` sono del parere che dopo una sola chance e` meglio chiudere per meglio ricominciare. Ti puoi incazzare per come vanno le cose. Puoi maledire il fato, ma quando arrivi alla fine non resta che mollare.Per quello che vale, non è mai troppo tardi, o  troppo presto, per essere quello che voglio essere. Non c'è limite di tempo, puoi cambiare o rimanere come sei, non esiste una regola in questo.
7 febbraio 2013

Come trasformare una foto con Photoshop

Uno dei grandi regali di Phelipe e` stato il mio adorato Photoshop.Mi accontento di poco,non amo molto i gioielli ,ma toglietemi il mio Laptop con annessi programmi di grafica e potrei diventare molto cattiva. Questa e´ una foto presa dal web della rivista Fudge magazzine,ma trovata sul blog  di melodyhana. Molto bella questa foto con variazioni di rossi,ma oggi impariamo a trasformare una foto  bianco&nero o seppia con qualche particolare colorato. In questo caso il particolare da me scelto e` la fantastica borsa rossa.

Passo 1. Apriamo la foto originale su Photoshop,andiamo a clikkare per la trasformazione in bianco e nero.
Ovviamente fate attenzione con pennelli di varia dimensione per non ottenere sbavature del colore.  Ed ecco fatto la nostra foto e´ diventata in B/N con particolare del colore originale.Se clikkiamo per la tinta
Passo 2  Abbiamo la stessa foto in seppia con il particolare in rosso.

Passo 3 Ed ecco il risultato della trasformazione delle foto. Le foto hanno un aspetto vintage con un qualcosa artistico.Spero che le mie spiegazioni sono state piuttosto chiare, inoltre mi scuso gia` da adesso con i professionisti, ma io sconosco i nomi dei comandi di Photoshop un po` anche per pigrizia.Ma amo scoprire e divertirti da autodidatta.
Un saluto care amiche spero di vedere qualche foto con un aspetto vintage artistico che avete imparato da questo tutorial.

Credit
frame di paint the moon Per partecipare al corso clikkate qua sotto.
6 febbraio 2013

Touchscreen guanti vi amo!

In questi giorni sto uscendo molto,spesso in uffici per risolvere questioni burocratiche per il licenziamento. Qui si alternano giornate di vento e freddo e nevicate la sera,fa davvero molto frrrReddo. Oggi ho fatto un acquisto fashion,i miei guanti erano arrivati alla frutta scuciti e bucherellati .Ho preso dei guanti per smartphone.Appena comparsi  in Germania e sono gli accessori piu´popolari. Davvero geniale come idea!
Guanti  speciali per touchscreen per iPad, iPhone, iPod Touch, tablet.Che hanno di speciale?
Usi i guanti e armeggi con il cellulare. Con le dita più calde puoi utilizzare il touchscreen!
Provare per credere.
4 febbraio 2013

Ricetta veloce per un contorno di patate ad arte

Ieri pomeriggio sono stata a casa di Eva (che in tedesco la v si pronuncia f e fa strano chiamarla Efa)comunque ho visto che stava in cucina e che tagliuzzava delle grosse patate.Le ho chiesto che diavoleria stava preparando e lei mi ha detto,ma come non le conosci le hasselback!
Hasse che`....!
2 febbraio 2013

Reset

"Io cambio lavoro come cambiano le stagioni".Questa frase non è mia,l´ho sentita una volta in un film,non ricordo quale e mi piacque molto sembrava che me l´abbiano cucito addosso.
Questa rubrica "lavoro" non vuole offendere nessuno,nè tantomeno offendere i tedeschi,ma è solamente un modo con cui io faccio ironia su quello che mi è successo in Germania nel campo del lavoro (gastronomia).
Cosa mi è successo oggi? Continua a leggere.


Innanzitutto ringrazio a tutti quelli che mi hanno lasciato un dolce commento su TotoSì o Totono purtroppo non sta sempre a noi risolvere tutto,ma il piu` delle volte ci vogliono gli eventi giusti. Ed ecco che ieri mattina e´ arrivata la lettera, quella che sognavo anche di notte, quella che avrei fatto salti mortali per averla. Di cosa sto parlando?
Signori e signore e` arrivato il licenziamento "in malattia" in Tedeschia tutto e` possibile . Com`e` stato l´impatto?
L´ho letta tre volte, ho fatto un giro di valzer ed e` sceso incontrollabilmente un alone di nero su di me, forse mi ha amareggiata e un po` sconfortata,non ero mai stata licenziata in terra Crucca e malgrado ci tenessi tanto dopo l´evolversi delle situazioni, appena ho avuto la lettera tra le mani incominciarono le palpitazioni.
Perche´ si sa per quanto si e´ forti un evento del genere ti fa un po` paura,piu` che altro per le novita` che arriveranno per lo sconvolgimento di una vita di un anno di lavoro.
Ovviamente in Germania e` prassi che la posta di quella brutta arriva sempre il fine settimana per cui non puoi attaccarti al telefono per capirci qualcosa,anzi ti rodi tutto il we.
Ieri l´ ho presa male ,ma oggi va decisamente meglio.
Ho gia´ fissato un appuntamento da Zoe per mail per martedi`  anche perche´ non saprei come chiudere con tutti i miei documenti qui.
Et voila` che un anno pieno di novita´ arrivera` nella mia vita. Al piu` presto faro` domanda di disoccupazione e chiedero` il permesso per quella scuola che vi avevo accennato. Intanto oggi anche se sola soletta sono andata a farmi le unghia rrrRosse e ho passeggiando sotto il nevischio.Reset -Reset....
Mi sento libera di cominciare una nuova vita. Perche´ alla fine  in Germania per quanto tu possa contare nel posto di lavoro e` sempre un po` precario, qui la gente si evolve, si espande, chiude riapre, qui i soldi ci sono per reinventarsi.
Buon we.

Instagram

Pinterest